Aversa

Aversa, identificati i vandali di Via Roma. Ma l’allarme sicurezza continua

Gli aversani hanno risposto all’appello del sindaco Enrico De Cristofaro e del comandante della Polizia municipale Stefano Guarino che avevano chiesto aiuto per individuare due giovani vandali che avevano messo a ferro e a fuoco una zona di via Roma distruggendo arredo urbano e dando alle fiamme un cestino dei rifiuti. I due erano stati immortalati dalle telecamere di videosorveglianza mentre metteva a segno le loro gesta.

Da quelle immagini sono state tratte fotografie che il primo cittadino ha deciso di divulgare attraverso stampa e web invitando gli aversani a collaborare all’identificazione. Sono state numerose, in soli due giorni, le segnalazioni giunte sia alle redazioni dei giornali che al comune. Al vaglio della Municipale ci sono un paio di profili internet che sembrerebbero appartenere ai due teppisti che hanno danneggiato beni della collettività. Quando si avrà la certezza di averli individuati ed identificati, il sindaco invierà gli atti in procura per il prosieguo della vicenda.

Intanto, però, l’allarme sicurezza continua ad essere sempre più pressante e riguarda in massima parte le tre serate chiave della movida aversana, venerdì, sabato e domenica, quando, oltre alle, oramai, quasi fisiologiche risse, si registrano rapine ai danni di minorenni, che si vedono sottrarre soprattutto telefonini, e si assiste allo spaccio e al consumo di sostante stupefacenti, soprattutto hashish e marijuana, in zone centralissime della città, tanto che, dall’odore, sembra di passeggiare per le strade di Amsterdam.

“Ormai, – ha dichiarato il capogruppo di Forza Aversa Francesco Di Palma – nel nostro territorio ci sono sempre più casi di vandalismo e microcriminalità. Non posso che auspicare un maggior controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine anche se sono consapevole che bisogna fare i conti con le sempre minori risorse messe a loro disposizione dallo Stato. Chiedo ancora che ci sia certezza della pena, molto spesso gli stessi agenti di polizia fanno enormi sforzi per fermare questi criminali che poi dopo 24 ore sono nuovamente liberi di delinquere”.

“Devo riconoscere – a parlare Raffele de Gaetano, capogruppo consiliare di Aversa Domani – che, in questo ultimo periodo la guardia di finanza è stata presente in maniera quasi costante in Piazza Principe Amedeo, mentre gli agenti della polizia municipale sono presenti nei luoghi topici della movida. Come amministrazione abbiamo sollecitato una maggiore presenza delle forze dell’ordine. Gli episodi di microcriminalità possono essere prevenuti solo con la presenza in strada dei rappresentanti delle forze dell’ordine. Abbiamo tanto a cuore la sicurezza dei cittadini e siamo impegnati costantemente ad assicurarla. L’obiettivo è quello di aumentare il numero di telecamere presenti nei punti topici. La videosorveglianza, infatti, come dimostrato anche dal caso in questione dei due vandali e dalle tante multe elevate per l’abbandono di rifiuti, è uno strumento efficace per assicurare l’incolumità dei cittadini e dei beni collettivi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico