Aree

Sant’Arpino, Piero Pelù ospite a “PulciNellaMente”

Giovedì 4 maggio è il giorno di Però Pelù alla 19esima edizione della rassegna nazionale di teatro scuola PulciNellaMente. Il leader dei Litfiba sarà sul palcoscenico del Teatro Lendi di Sant’Arpino a partire dalle 20 insieme a Cosimo Damiamo Damato, regista del film breve “Tu non c’eri” scritto da Erri De Luca e di cui proprio Pelù è protagonista insieme a Brenno Placido e Bianca Guaccero.

Ad accogliere i due speciali ospiti ci saranno gli ideatori e promotori di PulciNellaMente, Elpidio Iorio, Carmela Barbato e Antonio Iavazzo, e il sindaco della cittadina atellana Giuseppe Dell’Aversana. Dopo una prima parte riservata ai saluti e alle riflessioni sul senso e la mission della rassegna, sarà proiettato “Tu non c’eri”. Successivamente, proprio partendo dalla storia dell’opera, il cantautore toscano (insieme al regista) si confronterà con gli allievi delle scuole e gli spettatori tutti in un dialogo che si annuncia tutt’altro che banale, come è nello stile dello stesso Pelù.

Tema centrale sarà il confronto generazionale fra padri e figli, sviscerato efficacemente, intelligentemente e con toni molti immediati all’interno del film. “Tu non c’eri”, infatti, è la storia di due uomini, due generazioni, padre e figlio che non si sono incontrati. Il padre è stato a lungo in prigione per aver fatto parte di una banda armata negli anni ’80, il figlio è cresciuto senza di lui. Un giorno il figlio decide di salire a un rifugio di montagna. Vuole raggiungere una cima che il padre frequentava, uscito di prigione.

Lo stesso Pelù, nel descrivere l’opera, parla del complicato rapporto fra “un figlio e l’ombra di suo padre che si sono visti pochissimo e non si sono mai conosciuti né parlati. L’assenza, la mancanza, Il vuoto, la vertigine, la voglia di stare con i piedi e l’anima tra cielo e terra. Un incontro cercato e inesorabile, un percorso aspro, verticale ed interiore che come Brado affronto con voce immateriale ma densa di significati grazie a De Luca e Damato. Un viaggio nella mente che come Piero ho tradotto in una musica aerea ed estremamente psichedelica”.

Il regista Cosimo Damiano Damato dal canto suo sottolinea: “Si tratta di un dialogo spietatamente poetico e civile per dire le parole non dette. Il teatro della roccia diviene metafora di libertà. Bisogna scegliere la vita per stare dalla stessa parte. Un film che dedico a Dario Fo e a chi combatte per la libertà e la purezza”.

La colonna sonora originale del film, prodotto da Fanfara Entertainment, OH!PEN Italia e Cornucuore produzioni con il sostegno di Apulia Film Commission e con la collaborazione di CaneCane e ClanDestino produzioni, distribuito da Compagnia Editoriale Aliberti, è dello stesso ed è presente della versione vinile del disco dei Litfiba “ Eutòpia”.  “Tu non c’eri” è disponibile in un cofanetto dvd+libro per Compagnia Editoriale Aliberti.

La mattinata ed il pomeriggio al Lendi come sempre saranno riservati agli spettacoli delle scuole in gara durante la quinta giornata dell’edizione 2017, con ben sette spettacoli teatrali, due cortometraggi ed una performance di danza in cartellone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico