Sant’Arpino

Sant’Arpino, operazione decoro urbano. Il sindaco: “Rendiamo il nostro paese più bello”

Ambiente, raccolta differenziata, tutela e decoro del paesaggio, manutenzione delle arterie. È un vero e proprio piano di azione a trecentosessanta gradi quello messo in campo dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana che mostra una particolare attenzione per l’ambiente.

Diversi i provvedimenti messi in campo in queste settimane senza soluzione di continuità volti a rendere Sant’Arpino un paese sempre più pulito e decoroso, come i cittadini da tempo auspicano.

Da quando è entrato in vigore il nuovo calendario di raccolta differenziata il sindaco Dell’Aversana ed il vicesindaco con delega all’ambiente Caterina Tizzano sono in prima linea per verificare il rispetto delle nuove disposizioni e strada per strada casa per casa controllano con i vigili urbani il conferimento della raccolta rifiuti.

“In questo complessivo piano di pulizia abbiamo scritto in queste ore ai sindaci di Cesa e di Sant’Antimo – dichiara il vicesindaco Tizzano – per chiedere l’immediata pulizia anche della parte di circumvallazione esterna di loro competenza per garantire la perfetta efficienza e manutenzione della suddetta arteria, per evitare sversamenti incontrollati ed assicurare la pubblica e privata incolumità”.

Nei giorni scorsi gli amministratori hanno tenuto anche lezioni informative sulla raccolta differenziata agli alunni delle scuole locali. Inoltre con una missiva inviata alla società Ecopneus hanno richiesto la stipula di un protocollo di intesa per l’attuazione di interventi di prelievo e gestione dei pneumatici fuori uso abbandonati.  In questi giorni stanno, poi, proseguendo gli interventi di sistemazione e pulizia degli spazi verdi pubblici che lo stesso Dell’Aversana nei suoi post su facebook ha definito vere e proprie “pulizie pasquali”.

In sintonia con l’assessore al decoro urbano Loredana Di Monte la scorsa settimana è stato pulito e recuperato primo uno spazio abbandonato al fianco del condominio “la Cicala”, poi Piazzetta Romeo, lo slargo antistante la stazione. Oggi poi sono iniziati i lavori di sistemazione delle fioriere site lungo il ponte ferroviario fra Sant’Antimo e Sant’Arpino ed avviata la piantumazione di fori e siepi in tutti gli spazi verdi disponibili per rendere più colorato e bello il paese.

Il sindaco Dell’Aversana ci tiene a ringraziare “quanti stanno collaborando nel rendere il nostro paese più bello. Stiamo dando vita ad un vero e proprio sforzo collettivo per far sì che anche dal punto di vista ambientale la prossima sia una vera Pasqua di rinascita per la nostra amata Sant’Arpino”.

Sempre in questi giorni sotto la guida della delegata alla cultura Ivana Tinto, fervono i preparativi, d’intesa con il parroco don Umberto D’Alia, per rendere accogliente e pulita la Villa Comunale “Domenico Cirillo” dove sarà celebrata la santa messa della Domenica delle Palme. Operai e giardinieri della Ecoatellana Multiservizi sono al lavoro. In vista della prossima estate, poi, per rendere ancora più sicuri gli spazi verdi comunali, l’assessore alla Protezione Civile Salvatore Lettera e l’assessore ai vigili Urbani Giovanni D’Errico, insieme al sindaco, al comandante dei vigili urbani ed al coordinatore della protezione civile hanno messo a punto un piano complessivo di apertura, chiusura e sorveglianza dei parchi che sarà condiviso con la locale stazione dei carabinieri.

Infine, nelle ultime ore l’assessore ai lavori pubblici, Domenico Iovinella, ha avviato contatti istituzionali con la Regione Campania al fine di ottenere finanziamenti per il risanamento fognario del paese, che consentirà di avere nuove diramazioni nel centro storico, il tutto inserito nell’ambito di un complessivo piano di tutela ambientale e paesaggistica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico