Caserta

“Le fratture articolari”, gli ortopedici casertani a confronto

Caserta – Un interessante corso di aggiornamento è stato organizzato dal dottor Achille Pellegrino (nella foto), delegato regionale Cio (Club dell’Osteosintesi) e dal dottor Giuseppe Mastrobuono, delegato regionale Sife (Società Italiana di Fissazione Esterna), entrambi chirurgi ortopedici dipendenti dell’Azienda sanitaria locale di Caserta, sul tema “Le fratture articolari e iuxta-articolari del ginocchio”.

Il convegno, patrocinato dall’Associazione Campana Ortopedici Traumatologi Ospedalieri (Acoto),  dal Cio, Sife, Asl Caserta, Ordine dei Medici Chirurghi di Caserta e dalla Provincia di Caserta, si terrà a Caserta, al Golden Tulip Plaza, venerdì 21 aprile e vedrà la partecipazione di numerose autorità del settore sanitario della Provincia di Caserta, tra cui Mario De Biasio e Arcangelo Correra, rispettivamente direttore generale e direttore sanitario  dell’Asl Caserta, Erminia Bottiglieri, presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta, e di esperti del campo dell’orto-traumatologia regionale e nazionale.

Il convegno affronterà il tema del trattamento delle fratture articolari e iuxta-articolari, trattamento che presenta innumerevoli aspetti degni di approfondimento perché determinanti per il successo chirurgico di tali patologie.

Dopo il saluto dei presidenti del corso di aggiornamento, Pellegrino e Mastrobuono, e dei presidenti del Cio, Bruno Di Maggio, del Sife, Bernardo Pavolini, e dell’Acoto, Gaetano Romano, il convegno focalizzerà l’attenzione sul femore distale nelle prime due sessioni presiedute da Vittorio Monteleone, Alfredo Schiavone Panni e Antonio Toro, la prima, e da Gaetano Bruno, Nicola Capuano e Carlo Melchionna, la seconda, e sulla tibia distale nella terza sessione presieduta da Pasquale Greco, Gabriele Falzarano e Adolfo Cuomo, intervallate da due letture magistrali, l’una presentata da Giorgio Calori, l’altra da Bernardo Pavolini; al termine di ogni sessione sarà dedicato ampio spazio ad una discussione interattiva con presentazione di casi clinici che, coinvolgerà, oltre la Faculty, costituita per la maggior parte da ortopedici, ma anche da radiologi, medici-legali, tutte le figure professionali presenti”.

La partecipazione al corso assegnerà sei crediti formativi alle categorie: Anestesia e Rianimazione, Chirurgia Generale, Medicina Generale Ortopedia e Traumatologia, Reumatologia, Radiodiagnostica, e sarà l’occasione per sviscerare una serie di problematiche che quotidianamente vengono affrontate e risolte nei reparti di Ortopedia e Traumatologia Ospedaliera di tutta la Regione Campania in un momento così delicato della Sanità Italiana dove “tagli” e “spending review”, “medicina difensiva” e “controversie medico-legali”, condizionano sempre più il timing e l’approccio terapeutico.

La giornata prevede anche un corso di formazione a numero chiuso riservato ad infermieri e fisioterapisti con cinque crediti formativi sul tema “Percorsi clinico-assistenziali in ortopedia e traumatologia”, coordinata da Michele Italiano, con l’obiettivo di stimolare l’infermiere e il fisioterapista verso questi percorsi, aprendo le porte ad un cammino formativo che scaturisce dalla necessità di fornire informazioni a carattere scientifico, e di sensibilizzare tutti i profili professionali dell’area sanitaria.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico