Aversa

Aversa, i ragazzi del Liceo “Fermi” a Cambridge e Canterbury

Aversa – Esperienze internazionali per gli studenti del liceo scientifico “Fermi” di Aversa che si caratterizza sempre di più per la sua attività che supera i confini nazionali. Gruppi di studenti dell’istituzione egregiamente diretta dalla professoressa Adriana Mincione, hanno aderito con grande entusiasmo e partecipazione all’esperienza del mini-stay all’estero: una settimana di studio e permanenza in Inghilterra secondo la modalità home-stay, formula già sperimentata nell’anno scolastico 2015/16 e che quest’anno ha avuto come mete Cambridge e Canterbury.

La scelta è rientrata in una precisa programmazione di didattica decentrata che la Scuola si sforza di promuovere in maniera sempre più efficace: i primi a partire, infatti, sono stati gli studenti delle classi ad indirizzo Cambridge International – ben 51 partecipanti – che hanno seguito, proprio nella famosa città universitaria inglese, un corso di geography, come supporto al piano di studi seguito qui in Italia. Questi, e i successivi due gruppi di trenta studenti ciascuno, hanno preso parte ai corsi della Cambridge Academy of English. Inoltre, un gruppo di quattordici alunni delle classi quarte e quinte ha soggiornato a Canterbury, cittadina dalla forte valenza culturale e letteraria in quanto scelta dal poeta Geoffrey Chaucer come ambientazione per i suoi celeberrimi “Canterbury Tales”.

La formula adottata dal Liceo “Fermi” è semplice, ma estremamente efficace: gli alunni partecipano a lezioni mattutine tenute da docenti madrelingua, dedicano il pomeriggio alla visita dei luoghi di interesse culturale o prendono parte alle attività didattiche alternative; di sera, consumano la cena presso le famiglie ospitanti ed hanno così la possibilità di vivere un’esperienza linguistica e culturale viva e reale, il tutto sotto la guida sempre premurosa e attenta dei loro docenti accompagnatori: M.C. Bottigliero, P. Pagano, E. De Chiara, D. Di Palma, E. Maiolica, E. Assanti, G. Belardo, espressione del dipartimento di inglese in collaborazione con i docenti del dipartimento di matematica: G. Gallo, S. Cardillo e S. Palumbo.

Per rimanere in tema di internazionalizzazione, il Liceo Fermi, vincitore per la seconda volta del programma europeo Erasmus+ KA2 “My micro-region in macro-Europe – a young European in restructured space”, ha partecipato alla prima mobilità in Lettonia dopo aver dato il via con l’incontro transnazionale tenutosi a novembre 2015 a Cracovia con la partecipazione diretta della dirigente scolastica Mincione e del coordinatore del progetto. A Riga le studentesse G.G. Melucci, C. Pondurno e I. Pezone sono state protagoniste di una serie di workshop in cui hanno approfondito il tema delle soft skills in un contesto di educazione non-formale, sotto la guida dei tutor stranieri e dei docenti accompagnatori: C. Chirico, P. Pagano e E. De Chiara.

Queste esperienze di portata internazionale si possono dire ormai parte integrante dell’offerta formativa di una scuola che si propone al territorio come punto di riferimento culturale certo e valido.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico