Aversa

Aversa, si dimette l’assessore al Bilancio Francesca Sagliocco: ecco le motivazioni

Nessun complotto, nessuna volontà di creare problemi al governo della città ma una decisione maturata da tempo, quella dell’ormai ex assessore al Bilancio, Programmazione Economica, Tributi, Federalismo Fiscale e Demaniale Francesca Sagliocco.

Comunicata, come ha affermato nella intervista telefonica rilasciata a Pupia, solo ora che il sindaco De Cristofaro sta per rioccupare il suo posto, presa malgrado l’incarico fosse enormemente gradito, al punto di volerlo ricoprire fino al termine del mandato dell’attuale amministrazione, ma doverosa di fronte ad una constatata mancanza di collegialità nelle decisioni dell’esecutivo e uno scollamento fra indirizzi politici ed attuazione.

E’ questa in sintesi la motivazione delle dimissioni rassegnate nella mattinata di venerdì da Francesca Sagliocco che chiarisce ogni cosa nella lettera protocollata che vi proponiamo.

“Pregiatissimo sig. Sindaco, con la presente rassegno, con effetto immediato, le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di assessore. Ho maturato, già da alcune settimane, la decisione di rimettere l’incarico che Lei mi ha conferito, ma, in primo luogo, per senso di responsabilità rispetto all’incarico rivestito in vista dell’approvazione del bilancio di previsione 2017/2019 e, poi, per evitare strumentalizzazioni sui reali motivi delle mie dimissioni rispetto alle note vicende che hanno visto coinvolta la Nostra città nelle ultime settimane, ho aspettato fino ad oggi.

Tutti gli atti, rientranti nelle deleghe di mia competenza, necessari e propedeutici alla discussione e all’approvazione del bilancio di previsione 2017-2019 da parte del Consiglio comunale, sono stati predisposti, in maniera tale da consentire la discussione del citato documento contabile in Consiglio comunale anche in mia assenza. 

In questi mesi, penso di aver lavorato, con i mezzi e le energie umane a mia disposizione, per dare impulso alla riscossione delle entrate comunali, attività essenziale per garantire i servizi necessari alla comunità cittadina e sicuramente in questa direzione vanno lette sia la delibera di Giunta Municipale n. 84 del 07/03/2017, da me proposta e finalizzata al recupero dei canoni idrici sia la proposta, ancora al vaglio della maggioranza, di recupero coattivo delle entrate comunali nonché tutte le attività poste in essere dagli Uffici dell’Area Finanziaria di monitoraggio delle entrate comunali. 

Ritengo che la presenza in Giunta di un tecnico con delega al Bilancio ed ai Tributi non sia compatibile con gli obiettivi dell’attuale maggioranza in quanto non conciliabile con le ‘esigenze politiche’ della stessa maggioranza, o almeno di una parte di questa, che amministra oggi la nostra città.

Un’incisiva azione amministrativa può essere realizzata solo attraverso scelte finanziariamente sostenibili, supportate da comportamenti coesi e finalizzati al raggiungimento di obiettivi e progetti comuni e condivisi, oggi individuati in contesti e in ambienti a connotazione squisitamente ‘politica’ difficilmente comprensibili e condivisibili da un tecnico. Ringrazio tutti coloro che hanno riposto fiducia nel mio operato. 

Un particolare ringraziamento va agli Uffici dell’Area Finanziaria per il professionale supporto offerto in questi mesi in cui ho ricoperto la carica di assessore. Formulo a Lei e a tutta l’Amministrazione sinceri auguri di un proficuo lavoro con l’auspicio che tutte le scelte vengano intraprese avendo sempre e solo presente l’interesse e il bene della comunità cittadina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico