Aversa

Aversa, Dello Vicario: “Nessun contatto con la maggioranza, il sindaco ‘schiavo’ di consiglieri che si odiano”

Aversa – “In prossimità del Consiglio comunale per l’approvazione del bilancio sono iniziate a circolare voci di allargamento della maggioranza. Mi preme precisare, in qualità di capogruppo di Forza Italia, che non solo non vi è stato alcun contatto, anzi credo siano state diffuse esclusivamente per fronteggiare problemi interni alla maggioranza”. A parlare il consigliere comunale azzurro Gianpaolo dello Vicario, già candidato a sindaco, che esclude la presenza di contatti tra esponenti forzisti e rappresentanti della coalizione di liste civiche di centrodestra che compone la coalizione guidata dal sindaco Enrico De Cristofaro. Subito dopo, però, l’avvocato aversano apre la porta ad un possibile dialogo tra Forza Italia e la maggioranza, senza però dimenticare di evidenziare questioni pesanti che gravano sul passato recente di questa maggioranza.

“A noi interessa – continua, infatti, l’esponente azzurro – dialogare con chiunque abbia a cuore le sorti della città, senza preclusioni di sorta o di appartenenza, per cercare di risolvere i tanti problemi magicamente spariti: il servizio milionario di igiene urbana per la raccolta dei rifiuti affidato in proroga dopo le imbarazzanti sponsorizzazioni natalizie, il servizio mensa, il piano parcheggi, la movida, i fondi della 208, il piano della protezione civile, la redazione del piano urbanistico comunale”.

Dello Vicario compie anche una disamina interna alla maggioranza evidenziando come, oggi, si trovino insieme persone che sino a ieri si battevano senza esclusioni di colpi. “Se il sindaco De Cristofaro volesse veramente attuare (anziché averla ancora racchiusa in mente) una rivoluzione – dichiara l’ex vicepresidente dell’amministrazione provinciale di Caserta – dovrebbe (anziché usare e strumentalizzare partiti e persone serie) così come fece, prima della indecorosa retromarcia, costituire una giunta di alto profilo (governo di salute pubblica) e smettere di sottostare ai tanti consiglieri eletti che nel recente passato si contrapponevano e odiavano tanto da fronteggiarsi a suon di denunce”.

Proprio ad evidenziare le diversità presenti nella maggioranza, Dello Vicario afferma: “La litigiosità di questa maggioranza (per non dire cartello elettorale) si è palesata nuovamente in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione. Ricatti, veti incrociati e pochezza nell’azione amministrava sono stati i tratti distintivi del primo documento contabile. Un bilancio ricco di zeri. Gli introiti del nostro Ente, nonostante gli aumenti, diminuiranno anche in quest’esercizio proprio per l’incapacità ad incassare, come denunciato dallo stesso ex assessore Francesca Sagliocco dopo l’approvazione in giunta. Speriamo non sia l’orlo del precipizio ossia il dissesto”.

Intanto, sempre in tema di tenuta della maggioranza, il primo cittadino aversano (ancora in silenzio stampa dopo la vicenda giudiziaria che lo ha visto coinvolto nell’indagine “The Queen”), incassa la conferma dell’appoggio da parte del responsabile cittadino di ‘Forza Aversa’ e assessore alle Politiche sociali, Paolo Galluccio, che, in maniera lapidaria e secca, afferma: “Siamo la forza politica che ha sostenuto dalla prima ora il sindaco De Cristofaro e lo farà fino alla fine”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico