Aversa

Aversa, De Cristofaro: “17 giorni terribili, ma ho ancora fiducia nella magistratura”

Aversa – “Oggi è come se fosse il mio primo giorno da sindaco”. Sono state queste le parole più significative, pronunziate dal primo cittadino Enrico De Cristofaro, in occasione della seduta di consiglio comunale convocata dal presidente Augusto Bisceglia in ossequio alla prescrizione del prefetto di Caserta, Arturo De Felice, che lo aveva incaricato di porre in esecuzione il provvedimento di reintegra del sindaco.

Una seduta durata poco meno di mezz’ora, utilizzata per comunicare quanto disposto dal rappresentante del governo centrale in provincia, ai consiglieri comunali, ma che, comunque, ha avuto alcuni momenti di aspra polemica dovuta più alle formalità di convocazione che ai problemi giudiziari del sindaco De Cristofaro.

Quest’ultimo, dopo aver ribadito che non concederà dichiarazioni alla stampa sino a quando non saranno rese note le motivazioni del tribunale del riesame che lo ha scarcerato annullando l’ordinanza di custodia cautelare in carcere che lo aveva portato a subire 17 giorni di reclusione nell’ambito dell’inchiesta ‘The Queen’, ha continuato: “Desidero ringraziare la mia maggioranza che ha consentito alla macchina amministrativa di andare avanti. In particolare, ringrazio la mia vice Federica Turco che, nonostante la giovane età, ha saputo guidare la città nel periodo della mia assenza forzata. Ringrazio anche l’opposizione per il ruolo istituzionale che ha saputo e voluto svolgere. Spero che da questo evento negativo per me nasca qualcosa di buono per la città. Sono stati 17 giorni terribili ma, nonostante questo, continuo ad avere fiducia nella magistratura perché devo continuare ad occuparmi della città”.

In apertura dei lavori, era stato il presidente dell’assise Bisceglia a comunicare ufficialmente la reintegra del sindaco dopo la sospensione seguita all’arresto del 16 marzo scorso.

Da registrare qualche dichiarazione di circostanza e due di rilievo. Da una parte il consigliere comunale di maggioranza Isidoro Orabona che ha lanciato l’invito “a fare attenzione a chi è assente” per il prosieguo della coalizione, facendo riferimento a Mario Tozzi e Nico Nobis, mentre Raffaele De Gaetano aveva già preannunziato la propria assenza per motivi di lavoro. Una sorta di avvertimento sul futuro della maggioranza in vista della seduta di consiglio comunale per l’approvazione del bilancio 2017, in programma per il 19 e 20 aprile prossimo a partire dalle 9.30.

Assente, dall’opposizione, il consigliere del Pd Marco Villano al quale non è stata effettuata la notifica della convocazione a causa dell’assenza da Aversa. Presente, invece, Rosario Capasso, anche se ha fatto notare che la notifica, avvenuta a mezzo posta elettronica certificata, non era a suo avviso valida, tenuto conto che il sistema può essere utilizzato solo se a richiederlo, in precedenza, è stato lo stesso interessato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico