Napoli

Start up e innovazione, a Napoli congresso nazionale dei Commercialisti

Napoli – “Più di 500 professionisti, tra commercialisti e docenti, hanno partecipato il 28 aprile, nel centro congressi dell’Hotel Ramada di Napoli, al congresso nazionale dell’Unagraco (Unione Nazionale Commercialisti ed esperti contabili). Approfonditi tutti gli aspetti legati agli argomenti per conoscere le nuove opportunità che si aprono all’orizzonte grazie alla tecnologia e alle startup con la partecipazione di esperti del mondo economico, politico e universitario”.

Giuseppe Diretto, presidente dell’Unagraco, presentando i lavori congressuali sul tema “Startup d’impresa e Innovazione tecnologica: crescita, sviluppo e nuove opportunità”, ha commentato: “Oggi costituire una start up e parlare di progetti innovativi è diventato un fenomeno anche di costume. Ma queste iniziative imprenditoriali non sono solo isole felici, bensì rappresentano l’elemento più concreto delle problematiche aziendali che passano dal design thinking, al fundraising, alla definizione dei processi aziendali. La prima difficoltà – ha osservato Diretto – è caratterizzata dalla realizzazione di un modello di business ipotizzato per consentire ad un’idea vincente di trasformarsi in un’impresa di successo. Spesso l’idea innovativa nasce da bisogni latenti di semplicità ed immediatezza percepiti da comuni utenti, i quali sviluppando una app o realizzando nuovi software eliminano o riducono inefficienze della vita quotidiana di tutti noi”.

“Molte start up – ha aggiunto il numero uno dell’Unagraco – hanno anche un ruolo fondamentale nel digitalizzare settori appartenenti all’old economy, l’ecosistema non può prescindere dal territorio di riferimento e dalla distribuzione di aziende già avviate nello stesso distretto”. “La trasformazione digitale – ha aggiunto Diretto – significa per le imprese mature individuare, seguire, emulare o adottare nuovi modelli di business a maggiore valore aggiunto in una catena del valore sempre più centrata sul consumatore finale e sull’esperienza di quest’ultimo. Su questo le start-up possono insegnare l’approccio e proporre le soluzioni. Ma il linguaggio deve essere comune o per lo meno condiviso. Per questo motivo abbiamo deciso di dedicare il congresso dell’Unagraco a questo tema così importante, per avviare insieme un’attenta analisi per proporre che si continui su questa linea di stimolo alle start up innovative ha concluso il presidente dell’Unione Nazionale commercialisti ed esperti contabili con la possibilità di sviluppare e finanziare strumenti di tutoraggio, che permettano di applicare una sorta di incubatore diffuso basato anche sulla nostra esperienza specializzata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico