Home

Ortona, uccide a coltellate la moglie e l’amica: arrestato

Duplice omicidio a Ortona, in provincia di Chieti. Un uomo di 60 anni, Francesco Marfisi, di Lanciano, è stato fermato per l’omicidio di due donne: la moglie Letizia Primiterra, 47 anni, dalla quale si stava separando, e un’amica di lei, Laura Pezzella, di 33 anni.

Entrambe sono state trovate accoltellate nel primo pomeriggio, una sul portone di casa in via Zara, l’altra in contrada Tamareto. Secondo una prima ricostruzione, nel primo pomeriggio, Marfisi si è recato in via Zara, a San Giuseppe, quartiere popolare di Ortona, dove la Primiterra – che proprio ieri aveva festeggiato il 47esimo compleanno – si era rifugiata in casa di un’amica. L’uomo ha suonato al campanello dell’abitazione, lei è uscita ed è stata accoltellata nell’adrone. Subito dopo Marfisi è andato in contrada Tamarete, nell’abitazione di Laura Pezzella, la migliore amica della moglie, che forse riteneva corresponsabile della separazione, uccidendo anche lei con la stessa modalità.

Ma la sua furia omicida non sembrava essersi placata. Marfisi, infatti, era tornato in via Zara, forse per uccidere anche l’amica che aveva ospitato la moglie. Al suo arrivo, però, ha trovato i carabinieri che lo hanno bloccato e condotto in caserma. Nella sua auto c’erano i coltelli insanguinati utilizzati per i delitti.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Chieti, Giancarlo Ciani, sono condotte dai carabinieri del comando provinciale, agli ordini del colonnello Luciano Calabrò.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Voto di scambio a Maddaloni, arrestati fratelli e madre del boss Esposito. Indagato il sindaco De Filippo - https://t.co/GtVZzLEFh1

Maddaloni, non vuole pagare barista e aggredisce carabinieri: arrestato - https://t.co/xbPQVX2z7v

Rapine nel Casertano, 31enne di Aversa fermato a Lusciano: deve scontare più di 4 anni - https://t.co/8iHfgIz62Q

"ErcolanoVesuvio Card", un pass per ammirare testimonianze di storia e cultura (11.12.18) https://t.co/PdtFEMiDDF

Condividi con un amico