Napoli

Napoli, parcheggiatori abusivi chiedevano fino a 15 euro per sosta su strisce blu

Napoli – Sono 7 i parcheggiatori abusivi partenopei ai quali i carabinieri della compagnia di Bagnoli hanno notificato esecuzione di misura cautelare (divieto di dimora nel capoluogo campano) emesso dal Giudice. I sette hanno avuto dieci ore di tempo per lasciare Napoli.

Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura napoletana, i carabinieri della Stazione di Posillipo hanno installato una telecamera per monitorare le attività di un gruppo di parcheggiatori abusivi che operava nell’esclusivo quartiere residenziale.

I video girati dai militari documentano tutto, a partire dai preparativi della prima serata quando gli abusivi occupavano posti liberi con grossi mezzi nella loro disponibilità e con i bidoni della differenziata spostati a piacimento.

Le immagini immortalano centinaia di estorsioni perpetrate su via Posillipo ai danni di automobilisti costretti a pagare anche per parcheggiare sulle “strisce blu”, secondo un “tariffario” e con modalità che variavano in base ai giorni della settimana e al tipo di auto da parcheggiare: da un minimo di 5 euro nei giorni centrali della settimana fino a 15, nei giorni di movida e per il parcheggio di auto di lusso.

In una nota a firma del dell’aggiunto della Procura partenopea, Vincenzo Piscitelli, si sottolinea che il costante taglieggiamento dei sette poteva arrivare a fruttare anche 1500 euro al giorno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico