Home

Cutrio, arsenale della ‘Ndrangheta sequestrato nelle campagne

13 fucili, otto pistole, oltre mille munizioni, divise in uso all’Arma dei Carabinieri ed altro è il risultato di una operazione di servizio effettuata dai Finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza crotonese, in località Scarazze del comune di Cutro (Crotone).

Le Fiamme Gialle calabresi, nell’ambito di tale ordinaria attività di controllo del territorio, condotta nell’agro cutrese in un’area estesa per oltre 5mila metri quadri, hanno rinvenuto abilmente nascoste le armi e il munizionamento sopra citato, anche avvalendosi dell’utilizzo di metal detector, droni, unità cinofile e militari specializzati Anti terrorismo pronto impiego (Baschi verdi).

L’attività operativa, che si inserisce in un piano di controlli generalizzati disposto dal comando generale della Guardia di Finanza (“Dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti”), è stata integrata da un dispositivo composto da pattuglie automontate, posizionate nelle zone di accesso alle strade interpoderali. Il tutto per garantire la massima sicurezza dei luoghi e dei cittadini insistenti in tali aree, come noto fortemente inquinate da presenza di malavitosi appartenenti alla ‘ndrangheta.

Le certosine ricerche condotte setacciando pozzi, correnti d’acqua, fitte vegetazioni, ruderi disabitati e muri in pietra, hanno permesso di rinvenire, abilmente occultati, all’interno di cunicoli di difficile individuazione, mimetizzati da rovi e canneti, involucri di plastica contenenti gli armamenti, tutti in ottimo stato di conservazione.

Ulteriore particolare allarmante è caratterizzato dal ritrovamento, all’interno di un fusto di plastica, chiuso ermeticamente ed occultato nel terreno, di una giacca e tre pantaloni di divisa in uso all’Arma dei Carabinieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico