Home

Bomba contro panificio a Lamezia, fermati due ventenni

Lamezia (Catanzaro) – La squadra mobile di Catanzaro e gli agenti del commissariato di Lamezia Terme hanno sottoposto a fermo, su disposizione della Dda di Catanzaro, Davide Belville, di 22 anni, e Francesco Gigliotti, di 28, ritenuti responsabili dell’attentato al panificio “Il Fornaio” dei fratelli Angotti, situato tra via Adige e via Piave, nel pieno centro di Lamezia Terme, avvenuto la notte del 30 marzo.

Ai due è stata notificata anche un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Lamezia Terme, per la rapina ai danni di una anziana lametina, violentemente aggredita nella sua abitazione.

Le indagini hanno consentito di identificare, come possibili autori, Belville e Gigliotti, immortalati da telecamere di sorveglianza poco dopo la commissione del reato, a carico dei quali la Procura di Lamezia Terme ha disposto tutta una serie di approfondimenti investigativi, anche a mezzo di intercettazioni.

A seguito dell’attentato i titolari della panetteria, che hanno voluto riprendere l’attività appena due giorni dopo l’esplosione dell’ordigno, hanno ricevuto una grande solidarietà da cittadini ed associazioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico