Sant’Antimo

Sant’Antimo, slogan raccolta differenziata: premiate scuole vincitrici

Sant’Antimo (Napoli) – Centinaia di alunni hanno partecipato all’evento conclusivo di “Lo slogan è mio e lo realizzo io”, un progetto di sensibilizzazione ambientale del Comune di Sant’Antimo realizzato con il Cite, il Consorzio che si occupa del servizio di raccolta differenziata, che quest’anno ha visto quali assoluti protagonisti gli studenti delle scuole del comune del napoletano che più volte si è distinto per gli ottimi risultati raggiunti in materia di differenziazione dei rifiuti.

Al Cinema Teatro Lendi si è tenuta la premiazione degli istituti vincitori del concorso che ha visto gli alunni cimentarsi nella realizzazione di un video basato sulla ricostruzione ‘fisica’ di uno slogan ideato da loro stessi. Proiettati tutti i 22 corti e premiati – con una visita presso un impianto di trattamento – i primi due, ovvero quelli che hanno ricevuto il maggior numero di like sul sito www.santantimodifferenzia.it. A trionfare la Quinta F del comprensivo “Leopardi” col video “Riciclare? Un gioco” e la Terza B del comprensivo “Moscati” con “Se riciclaggio farai meglio vivrai”.

Tra impegno, ingegno, fantasia, inventiva, entusiasmo, genio e creatività sono venuti fuori dei ‘corti’ di pregevole fattura che, ancora una volta, hanno dimostrato quanto la sensibilità dei più giovani nei confronti dell’ambiente sia spiccata. Con uno sguardo attento, critico e qualche volta spietato soprattutto nei confronti degli adulti, i ragazzi hanno ripreso il mondo che li circonda. La loro missione, però, era quella di dare un contributo fattivo alla diffusione delle buone pratiche, ad un cambiamento di mentalità e di modi di fare che spesso contribuiscono ad inquinare l’ambiente che viviamo.

Alla manifestazione finale sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Sant’Antimo Francesco Piemonte, l’assessore all’Ambiente Tommaso Beneduce, la dirigente del settore Lucia Nardi, i vertici del Consorzio Cite rappresentati da Rossella Gallo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico