Italia

AULA, Seduta 779 – Decreto sul contrasto dell’immigrazione illegale, sì definitivo

Roma – AULA, Seduta 779 – Decreto sul contrasto dell’immigrazione illegale, sì definitivo

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

Nella parte pomeridiana della seduta la Camera ha approvato la mozione Dell’Aringa ed altri n. 1-01319 (Nuova formulazione), riformulata; ha respinto la mozione Cominardi ed altri n. 1-01533, limitatamente alla premessa e al capoverso 3 del dispositivo; ha approvato la mozione Cominardi ed altri n. 1-01533, riformulata, limitatamente al capoverso 1 e 2 del dispositivo; ha approvato la mozione Palese ed altri n. 1-01534 riformulata, limitatamente al dispositivo, di cui ha respinto con successiva votazione la premessa; ha approvato la mozione Sberna ed altri n. 1-01535; ha approvato la mozione Placido ed altri n. 1-01538, riformulata, limitatamente al dispositivo, respingendone la premessa con successiva distinta votazione; ha respinto la mozione Simonetti ed altri n. 1-01539; ha approvato la mozione Rizzetto ed altri n. 1-01541 riformulata, limitatamente al dispositivo, respingendone la premessa con successiva distinta votazione; ha approvato la mozione Francesco Saverio Romano ed altri n. 1-01543, riformulata; ha approvato la mozione Baldassarre ed altri n. 1-01564 riformulata; ha respinto la mozione Gelmini ed altri n. 1-01590; ha approvato la mozione Mottola ed altri n. 1-01591, concernente iniziative in materia di politiche attive del lavoro, con particolare riferimento al potenziamento dei centri per l’impiego.

Nella parte antimeridiana della seduta la Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge, già approvato dal Senato : S. 2705 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 febbraio 2017, n. 13, recante disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale (C. 4394).

Successivamente il Ministro degli Affari Esteri, Angelino Alfano, ha svolto un’informativa urgente del Governo sui recenti sviluppi della situazione in Siria. E’ seguito un dibattito al quale ha partecipato un oratore per gruppo.

La Camera ha quindi approvato le mozioni Grillo ed altri n. 1-1563 (Ulteriore nuova formulazione) riformulata, Rondini ed altri n. 1-1581 (Nuova formulazione) riformulata, ad eccezione del quarto capoverso del dispositivo, Palese ed altri n. 1-1584, Binetti ed altri n. 1-1585 riformulata, Brignone ed altri n. 1-1586 riformulata, Fossati ed altri n. 1-1587 riformulata, Vargiu ed altri n. 1-1588 riformulata, Lenzi ed altri n. 1-1592 riformulata, Bosco e Scopelliti n. 1-1593, Gullo ed altri n. 1-1595, Rampelli ed altri n. 1-1597 e Gigli e Dellai n. 1-1598, in materia di liste d’attesa per le prestazioni del Servizio sanitario nazionale ed esercizio della libera professione intramoenia.

Alle ore 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, trasmesse in diretta televisiva, sui seguenti argomenti:

iniziative per il rispetto della normativa vigente in materia di divieto di nuove ed ulteriori attività di ricerca, prospezione e coltivazione di idrocarburi in mare, con particolare riferimento al possibile ritiro del decreto ministeriale del 7 dicembre 2016 (Speranza – MDP); intendimenti in merito alla stabilizzazione della magistratura onoraria, alla luce del parere recentemente espresso dal Consiglio di Stato (Andrea Maestri – SI-SEL-POS); iniziative volte alla promozione di attività lavorative dei detenuti presso realtà imprenditoriali e cooperativistiche (Menorello – CI); iniziative normative urgenti relative all’estensione dell’ambito di applicazione della legittima difesa, anche al fine di escludere obblighi risarcitori in capo a chi risulti beneficiario dell’esimente (Marotta – AP-CpE-NCD); intendimenti in merito all’utilizzo delle risorse stanziate per la stabilizzazione di 25.000 docenti (Chimienti – M5S); iniziative volte ad evitare l’inserimento di progetti ispirati alla cosiddetta teoria gender tra le attività scolastiche, in specie di carattere curricolare (Gigli – DeS-CD); chiarimenti ed iniziative in relazione ad attività scolastiche extracurricolari, aventi ad oggetto differenze di genere, promosse da un liceo di Pescara (Rampelli – FdI-AN); elementi ed iniziative in merito all’urgente bonifica degli istituiti scolastici dall’amianto (Vezzali – SC-ALA CLP-MAIE); Stato di attuazione del cosiddetto “piano BEI” relativo al finanziamento di interventi di ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico (Coscia – PD); iniziative volte ad assicurare, in vista dell’anno scolastico 2017-2018, un’adeguata soluzione della questione dei docenti precari ed un’efficiente organizzazione della didattica (Borghesi – LNA); iniziative di competenza volte a promuovere la questione di legittimità costituzionale, ai sensi dell’articolo 127 della Costituzione, con riguardo all’articolo 8, comma 4, della legge regionale del Veneto n. 6 del 2017 (Locatelli – M-PSI-PLI); chiarimenti in merito all’attuazione della riorganizzazione del sistema delle autorità portuali in Sicilia, con particolare riferimento alla effettiva adozione del decreto ministeriale del 25 gennaio 2017 (Prestigiacomo – FI- PdL).

Per il Governo sono intervenuti il Ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, il Ministro della giustizia Andrea Orlando, la Ministra dell’istruzione, dell’università e della ricerca Valeria Fedeli, il Ministro degli affari regionali Enrico Costa e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico