Home

“C’è posta per te”, Cristian riceve un’auto a Napoli da “La Forza delle Donne”

Napoli – Sorpresa per Cristian di “C’è posta per te”, il ragazzo siciliano che ha commosso il pubblico della trasmissione condotta da Maria De Filippi. Rifiutato dalla madre Nunzia, in studio aveva implorato la donna di recuperare il loro rapporto.

La mamma, però, non aveva acconsentito ad “aprire la busta”, nonostante il figlio 18enne fosse rimasto da solo con la sorella da accudire tra mille difficoltà. Badalementi era arrivato in studio con Lucy, la sua ragazza che, al momento della registrazione, aspettava un bimbo (che intanto è nato e oggi ha 4 mesi).

Da quel momento Cristian ha ricevuto tantissimi messaggi di affetto ed è stato oggetto di grande solidarietà, che si è concretizzata grazie all’intervento di un’associazione di Napoli, La Forza delle Donne, presieduta da Elisa Russo.

L’associazione gli ha trovato un lavoro nella sua Sicilia e gli ha regalato un’auto. “La Forza delle Donne non nasce solo per seguire i casi di violenza sulle donne con un’equipe di avvocati, psicologi, ginecologi e con lezioni di Mga”, ha raccontato Elisa Russo.

“Tutti i casi in cui c’è bisogno di un sostegno concreto noi ci siamo. Sono mamma di tre ragazzi e non potevo girarmi dall’altra parte. Ho pensato a cosa potesse servire nell’immediato a un ragazzo di 18 anni, appena diventato papà di Ivan. Un lavoro e un’auto è ciò che ho potuto fare subito e l’idea non è tutta mia. Accanto a me in questa decisione, i miei figli Ciro, Alessandro e Roberto e un amico, Ciro Barone”. Cristian è stato a Napoli venerdì 3 marzo per ritirare la sua nuova auto.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico