Teverola

Caputo (Pd): “Le agromafie pericolo reale per le nostre produzioni”

Strasburgo – “Le agromafie hanno un giro d’affari da 150 miliardi annui e rappresentano un fenomeno sempre più evoluto che va combattuto con tutti i mezzi”. E’ l’allarme lanciato da Nicola Caputo, parlamentare europeo del Pd – gruppo “S&D” a Strasburgo nel corso del suo intervento nella seduta plenaria del Parlamento europeo.

“Il settore agroalimentare – spiega l’eurodeputato – è in continua crescita e rappresenta un terreno privilegiato di investimento della malavita, con un pericoloso impatto sull’economia, sulla salute dei cittadini e sull’ambiente. In Italia l’agromafia, spesso associata anche al fenomeno del caporalato può contare su canali di produzione paralleli che, apparentemente legali, inquinano la filiera con metodi mafiosi, a partire dall’appropriazione di terreni e bestiame al controllo dei trasporti. La criminalità organizzata arriva ad imporre automezzi e sistemi, marchi e prodotti, studiando l’orientamento dei gusti e drenando risorse e finanziamenti pubblici ed europei”.

“Ho voluto richiamare l’attenzione su questo tema – spiega Caputo – per ricordare, alla vigilia della presentazione del quinto rapporto sui crimini agroalimentari in Italia, che tutte le Istituzioni devono alzare la soglia di attenzione perché si assiste a un incremento della sua presenza nell’economia agricola. La legislazione deve essere al passo con i tempi, prendendo in considerazione fenomeni in rapida ascesa come la vendita online e l’attuale sistema internazionale di esportazioni. La mafia si evolve e le sue forme, sempre più evolute, vanno combattute con tutti i mezzi”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Maltempo in Puglia, il Ponte del Ciolo diventa una "cascata" - https://t.co/QDyUShqdVl

Cesa, approvato progetto esecutivo per rete fognaria in via Fratelli Cervi - https://t.co/hqcTvo9ajv

La cocaina della 'Ndrangheta in Lombardia: arresti tra Corsico e Reggio Calabria - https://t.co/0NwNXg6Kzi

Traffico di droga nel Piacentino con "scalo" al porto turistico di La Spezia: 10 arresti - https://t.co/hZ5ZyeN0tu

Condividi con un amico