Aversa

Aversa, salta la mensa scolastica: la Sua revoca l’affidamento del servizio

Aversa – Revocata dalla Stazione Unica Appaltante di Caserta la decisione di affidare il servizio di mensa scolastica alla società Mediterranea. La decisione sarebbe venuta a seguito di alcuni controlli formali che avrebbero portato la Sua a decidere la revoca per carenza di una serie di requisiti. Ma una pronuncia sull’argomento non vi è stata.

“La Stazione Unica Appaltante ha attivato il procedimento di revoca del decreto di aggiudicazione privo di efficacia riferito alla gara sulla refezione scolastica. Purtroppo, – ha dichiarato Federica Turco, vicesindaco e assessore alla Pubblica istruzione, nonché sindaco facente funzioni dopo l’arresto di Enrico De Cristofaro – la Stazione Unica Appaltante ci ha comunicato solo che entro 30 giorni si chiuderà questo procedimento senza chiarirci altro. Siamo arrabbiati e presenteremo tutte le nostre rimostranze alla Stazione Unica Appaltante dato che eravamo pronti a partire con il servizio di refezione scolastica”.

La responsabilità del ritardato inizio della mensa scolastica non è dell’amministrazione in carica ma conseguenza della mancata attivazione, in tempo utile, dell’iter burocratico necessario per effettuare la gara per l’affidamento del servizio per i prossimi tre anni, essendo scaduto l’affidamento precedente. Una gara che doveva essere effettuata, per legge, dalla Stazione Unica Appaltante essendo di un importo superiore ai 2 milioni di euro, quindi ben più alto dei 40 mila euro che consentono l’affidamento tramite gara effettuata dal Comune.

L’attuale amministrazione comunale, già quattro giorni dopo l’ufficializzazione della nomina della giunta, avvenuta il 25 luglio, si è preoccupata di avviare l’iter per trasmettere gli atti necessari alla Stazione Unica Appaltante che solo il 12 settembre ha effettuato la pubblicazione del bando di gara scaduto il 21 ottobre. Tre giorni dopo, il 24 ottobre, si è avuta l’apertura delle buste e l’affidamento della servizio è avvenuto nel mese di febbraio.

“Quella di oggi – continua Turco – è stata l’ennesima doccia fredda. La Stazione Unica Appaltante stava completando l’iter burocratico per darci l’ok per l’avvio del servizio ed invece di darci una buona notizia si è limitata a dirci che c’è qualcosa che non va e che ha attivato il procedimento di revoca del decreto di aggiudicazione della gara sulla refezione scolastica”.

“Mi scuso davvero – conclude il vicesindaco – per quanti hanno dormito nella precedente gestione commissariale e per le mancanze della Stazione Unica Appaltante. Noi come Amministrazione Comunale subiamo questo disagio così come tutti i genitori, gli alunni ed i docenti delle scuole comunali che purtroppo ancora non hanno visto l’avvio di questo servizio”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, abbattimento di pini a rischio nel Parco Pozzi https://t.co/mZ8pTOuGtU

70 anni Dichiarazione Diritti dell’Uomo: a Napoli unica tappa italiana di Human Rights Film https://t.co/zIRfdYatjr

Liberato, in migliaia acclamano il rapper senza volto https://t.co/JvAHFfXVtL

Napoli - Liberato, in migliaia acclamano il rapper senza volto (10.05.18) https://t.co/afciQg3PvQ

Condividi con un amico