Aversa

Aversa, Capasso chiede le dimissioni di De Cristofaro a prescindere dall’esito del Riesame

Consiglio comunale con all’ordine del giorno la fissazione delle tariffe e delle imposte comunali relative all’anno 2017. Un atto dovuto in previsione dell’approvazione del bilancio programmatico per l’anno in corso.

In apertura di seduta il consigliere comunale indipendente Isidoro Orabona, eletto nelle liste di alleanza per Aversa, ha chiesto la parola per esprimere la solidarietà su a personale al sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro, attualmente in carcere da esattamente 15 giorni con l’accusa di turbativa d’asta.

Dopo il consigliere Orabona è stata la volta di Rosario Capasso dalle file dell’opposizione che ha chiesto con forza le dimissioni del sindacoqualunque sia la decisione che andrà ad adottare venerdì prossimo il Tribunale del Riesame.

Secondo Capasso, infatti, il Riesame “non decide sul merito ma solo sul pericolo di fuga o sul pericolo del reiterazione del reato”. Per cui “rimangono tutte le perplessità” e, di conseguenza, il sindaco “non può interessare la città con le sue vicende giudiziarie personali”.

Una dichiarazione che ha causato diverse proteste nella maggioranza. Subito dopo si è discusso la mozione di Elena Caterino del Partito Democratico che prevede l’istituzione di piccole biblioteche all’interno dei parchi urbani cittadini. La mozione è stata inventata con una proposta del consigliere comunale di maggioranza maritozzi con la quale si sono previste delle giornate ecologiche culturali. Alla fine della discussione la proposta è stata votata all’unanimità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico