Aversa

Aversa, l’attore Sasà Striano incontra gli studenti del Liceo ‘Fermi’

Aversa – Grande commozione e coinvolgimento per l’incontro degli studenti del Liceo Scientifico “Fermi” con l’attore Salvatore Striano svoltosi nei giorni scorsi. “Vivete coltivando le vostre passioni, ma state lontani dalle droghe e dalla camorra”. Con queste parole Sasà Striano ha sintetizzato la sua testimonianza di vita per gli alunni riuniti in aula magna.

Il racconto di un’adolescenza vissuta tra i vicoli di Napoli, le precoci esperienze malavitose, la fuga in Spagna e la detenzione, all’estero, prima, e a Rebibbia, poi; la voce rotta dall’emozione in più occasioni, ma anche uno stile caratterizzato dall’ironia tipicamente partenopea con cui si sa narrare il dramma persino suscitando il sorriso degli ascoltatori; la passione per il teatro, l’invito alla lettura come arma contro ogni forma di sopraffazione e poi Shakespeare, i suoi drammi e la sua poesia: questi gli ingredienti di un pomeriggio in cui gli studenti del Liceo diretto dalla professoressa Adriana Mincione hanno dialogato sui temi importanti della cultura e della passione per la vita.

Gli studenti stessi hanno dato voce ai sentimenti di Sasá quando hanno letto brani tratti dal suo ultimo libro “La Tempesta di Sasá” (Chiarelettere, 2016) e hanno recitato alcuni estratti significativi dalle opere di William Shakespeare: Amleto, Macbeth, Romeo e Giulietta, Giulio Cesare sono diventati, così, stimolo di riflessione e di approfondimento sui temi fondamentali della vita: le grandi scelte che accompagnano la vita di un adolescente, i primi amori, la capacità di saper ascoltare la propria coscienza, l’impegno per il bene e la giustizia.

L’incontro è stato preceduto da due momenti altrettanto significativi, un pomeriggio di riflessione e di introduzione alle tematiche proposte e la visione del film “Cesare deve morire” (P. e V.Taviani, 2012) al Teatro Cimarosa in cui Striano è protagonista. “Ciò che mi ha colpito di te”, ha commentato la dirigente Mincione, salutando Striano, “è che hai saputo dare espressione alle tue emozioni più profonde”; questo il messaggio chiaro che lo staff del Liceo Fermi ha voluto lanciare ai propri studenti promuovendo questo evento: la bellezza di una vita vissuta inseguendo le proprie passioni e i propri talenti, una vita strappata dalla brutalità del male attraverso la cultura della bellezza e dell’arte.

Ha moderato l’incontro il professor Pasquale Pagano. Gli studenti del progetto “Shakespearean Lectures” si sono cimentati nella lettura di alcuni passi del libro “La Tempesta di Sasà”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Brusciano, scoperti arsenale da guerra e droga della camorra nelle case popolari - https://t.co/FSRKBRKdMJ

Milano, incendio in impianto rifiuti alla Bovisasca: indaga la Polizia - https://t.co/DqYEUX3Aju

Traffico di droga, arrestato il latitante calabrese Marcello Battigaglia - https://t.co/Jq1f51aWBp

Sonnino, ilristorante "La Tettoia" distrutto da un incendio - https://t.co/YxquQC4hDt

Condividi con un amico