Gricignano

Gricignano, rinnovato il cda della “Fondazione Lorenzo Di Ronza”: entra Lorenzo D’Alterio

Gricignano – La “Fondazione Lorenzo Di Ronza” (ex Ipab – Istituto pubblico di assistenza e beneficenza) ha un nuovo consiglio di amministrazione. Tramite apposito decreto, il sindaco di Gricignano, Andrea Moretti, ha confermato due dei precedenti componenti – il professor Nicola D’Aniello, dirigente scolastico in congedo ed ex amministratore comunale, e Alfonso Buonanno, figlio del sindaco emerito Emerico Buonanno e attivista in ambito parrocchiale, – e nominato l’avvocato Lorenzo D’Alterio (nella foto), 36 anni, al posto dell’uscente Vincenzo Viglione, ingegnere, attualmente consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

Insieme a loro fanno parte del direttivo, composto da cinque componenti, i membri di diritto: il vescovo della Diocesi di Aversa e il parroco della chiesa di Sant’Andrea Apostolo in carica, ossia monsignor Angelo Spinillo e don Gianfranco Galluccio.

L’ex Opera Pia, oggi “Fondazione Lorenzo Di Ronza” fu istituita a Gricignano nel lontano 1901, inizialmente come casa di accoglienza per poveri e infermi, così come da volontà testamentarie del benemerito cittadino e sindaco Lorenzo Di Ronza. In seguito venne trasformata in asilo per l’infanzia ed infine in scuola materna.

L’antico edificio, situato in un vicoletto di via Aversa, ospita le suore appartenenti all’Ordine religioso di Santa Teresa del Bambino Gesù che da anni esercitano la propria attività di educatrici nella scuola materna. Un luogo che per decenni è stato il vivaio di intere generazioni, sopperendo alla carenza di un istituto materno statale che solo negli anni ‘90 fu edificato a Gricignano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico