Gricignano

Gricignano, gli alunni del Comprensivo visitano la Camera dei Deputati

Gricignano – Giornata davvero straordinaria, ricchissima di eventi e profonde emozioni, quella rappresentata dalla visita guidata che gli alunni più meritevoli di tutte le classi terze della secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Santagata” di Gricignano hanno svolto il 14 febbraio a Roma, Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, accompagnati dalle docenti Maria D’Angelo, Pietra De Michele, Rosanna Caprio, Gemma Palmese e dal dirigente scolastico Gennaro Caiazzo.

Per le emozioni e i risultati conseguiti la data sarà impressa certamente a caratteri indelebili nella mente dei circa 50 ragazze e ragazzi, individuati i tra i più bravi delle loro classi sulla base delle votazioni conseguite nello scrutinio del primo quadrimestre. Le scolaresche hanno trascorso interessanti momenti sul piano formativo e hanno avuto efficaci opportunità di crescita sociale e culturale, di rafforzamento della consapevolezza sul ruolo delle istituzioni nella società odierna.

L’iniziativa si è inserita nell’ambito dell’attività progettuale, a livello curricolare, dal titolo “Legalità-Ambiente-Salute”, che nel Pof triennale (Ptof) è finalizzata ad educare i ragazzi alla “Cultura della Legalità”, al rispetto  delle  Istituzioni,  alla conoscenza del patrimonio  storico e artistico dell’Italia; ed è risultata, oltre un’esperienza stimolante, un’eccezionale lezione di cultura storica, artistica e costituzionale, di grande importanza sia per gli alunni e docenti che peri le famiglie.

Le scolaresche e i genitori hanno particolarmente apprezzato l’iniziativa, sollecitando i docenti e gli organi collegiali dell’Istituto a programmare altre visite ai più importanti luoghi istituzionali per il prossimo anno scolastico. Davvero numerosi sono stati i momenti emozionanti per gli allievi nel corso durante la stupenda giornata nella Città di Roma, la quale è stata resa ancora più piacevole per le condizioni meteorologiche, con una temperatura tipica delle giornate primaverili.

A giudizio di tutti, tuttavia, tre indiscutibilmente saranno fissati in modo memorabile nel Palazzo Montecitorio: l’ingresso nell’Aula della Camera dei deputati durante i lavori parlamentari, con  l’intervento degli onorevoli Villarosa  e Paglia sul decreto legge  del governo “Salva banche”, come pure assistere, composti e in silenzio,  alla seduta nelle tribune riservate al pubblico e sentire pronunciare il nome dell’Istituto “Santagata” di Gricignano da parte del  vicepresidente Luigi Di Maio; scrutare meravigliati nella Sala della Lupa una copia originale della Costituzione Italiana e osservare con tanta attenzione il verbale dei risultati del referendum istituzionale, Monarchia o Repubblica, del 2 giugno 1946.

Al riguardo, l’assistente parlamentare Barbara Palleschi, che per circa due ore ha accompagnato l’intero gruppo con chiara competenza, ha rammentato che proprio nella sala venne proclamato anche il risultato dello stesso referendum del ‘46. Inoltre, gli alunni hanno avuto anche l’opportunità di considerare direttamente per circa 15 minuti alcune delle procedure dei lavori parlamentari nel luogo in cui si decidono, sotto molteplici aspetti, le sorti del nostro Paese.

Per qualcuno forte è stata la “delusione” nel constatare, da un lato, che ben pochi onorevoli erano presenti in aula e, dall’altro, la loro tempestiva uscita dall’aula a conclusione degli interventi, ma l’assistente Palleschi ha prontamente spiegato che nel contempo sono impegnati nei lavori delle Commissioni. A cura dell’assistente Palleschi, molto gentile e preparata nel suo lavoro, sono stati illustrati i più significativi e importanti aspetti istituzionali, storici artistici, alcune procedure legislative, come i luoghi più famosi di Palazzo Montecitorio, come il Transatlantico, le principali Sale di rappresentanza, la sala dell’Aventino, la Sala della Lupa, la Sala della Regina, la Sala di Aldo Moro, il Corridoio dei Busti dei più noti uomini politici dell’Italia Risorgimentale, post-unitaria e repubblicana, il ricco patrimonio artistico, tra l’altro oltre mille dipinti e sculture risalenti al XVI e XX secolo,  tantissime incisioni e stampe di epoche diverse, maestosi arazzi fiamminghi alle pareti,  tanti reperti archeologici e  beni artistici, quali orologi e mobili d’epoca.

Insomma, tante emozioni e una maniera di tesori che fino al giorno prima gli alunni avevano solo sfiorato nei loro libri di storia, oppure in alcune conversazioni con i loro docenti. Del resto, contemplare e da molto vicino, i luoghi della politica, della storia, della nostra Patria, le aule dove si è costruita l’Italia di oggi, uno dei posti più importanti in cui si producono atti amministrativi, sociali, giuridici, eccetera, oppure si amministrano le leggi e vengono discusse le principali tematiche relative alle leggi, la vita sociale ed economica, i destini di milioni e milioni di cittadini, della scuola, della cultura e della civiltà.

La visita guidata ha rappresentato, per tanti allievi, anche l’occasione per ammirare, alcuni  tra i più importanti  monumenti , spazi, piazze e testimonianze storiche della città  di Roma, quali  lo stesso Palazzo Montecitorio, Palazzo Madama, Piazza Navona e la Fontana dei  Quattro Fiumi,  Palazzo Chigi, il Panteon, l’Ara Pacis, Trinità dei Monti e la Fontana della BarcacciaPiazza di Spagna,  la Casa di Bernini, Via del Corso, Via dei Condotti, la Fontana di Trevi, Piazza Madama, le Mura Aureliane, alcune chiese dedicate a Sant’Andrea, il patrono di Gricignano, nonché trascorrere  per circa  un’oretta  e divertirsi nello storico  locale Mc Donald’s di piazza di Spagna.

In virtù dell’attento lavoro di preparazione che  tutti gli insegnanti di classe, con tanta  passione  e zelo,  hanno portato avanti  nel corso dello stimolante percorso progettuale, di natura  interdisciplinare  per l’“Educazione alla Legalità” nonché  dell’ impegno  con cui le due docenti incaricate quali funzioni strumentali Area 2, Filomena Di Luise e Maria D’Angelo, Area 4/di supporto, rispettivamente tutto è andato per il verso giusto, sotto l’attenta e costante supervisione del preside Caiazzo, sempre pronto a  stimolare  nuove proposte per l’attuazione di progetti e percorsi formativi  efficaci per gli alunni.

In verità, i docenti hanno svolto, con diligenza e attenzione, il preliminare lavoro sul piano organizzativo e delle attività di insegnamento, ai fini di un ottimale svolgimento della visita al Parlamento, secondo modalità innovative e operative che la scuola è  sempre più chiamata ad implementare e mettere a buon frutto per lo sviluppo delle competenze  attese nel nuovo Millennio  per le  scolaresche; gli alunni hanno correttamente seguito le indicazioni  degli insegnati e partecipato con molteplici interessi rispondendo in maniera ottimale alle stimolazioni ricevute.

Da parte delle assistenti parlamentari, tra cui una simpatica R.Pellegrino, originaria di Villa di Briano, dei docenti e dello stesso dirigente, sono stati indirizzati a tutti gli alunni le più vive congratulazioni per la bravura e l’ammirevole comportamento, che hanno mostrato in tutte le occasioni della indimenticabile giornata trascorsa nella città di Roma.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Cesa, caso stalking: De Michele si dimette dal Pd. “Mai tutelato dal mio partito” https://t.co/9rY6uNUbch

Campania, videosorveglianza: sindaci chiedono altri fondi in Commissione Terra dei Fuochi https://t.co/ZO1i7h0Bsl

Casal di Principe, trovava auto rubata con all'interno 4 fucili e il "kit rapinatore" - https://t.co/tRVsjHa7M3

Condividi con un amico