Cesa

Cesa, il grande dubbio del M5S: “Paese ripartito? Ma quando?”

Cesa – “Peccato che nessuno abbia visto il paese ripartire, tutto è rimasto invariato e nulla è cambiato”. E’ con queste parole che i componenti del Movimento 5 stelle di Cesa attaccano a man ferma l’amministrazione guidata da Enzo Guida.

“I cittadini – commentano i cinquestelle – erano così entusiasti nel vedere il nostro paese ‘cambiato’; tante furono le promesse durante la campagna elettorale, ma, ad oggi, niente, o meglio quasi niente, è stato realizzato. Ci preme sottolineare alcuni passaggi degli ultimi anni, ci riferiamo a quando l’attuale Sindaco di Cesa era un consigliere comunale di opposizione. Nell’ultimo Consiglio comunale abbiamo votato, per l’ennesima volta, contro l’approvazione delle tariffe Imu e Tasi. Quelle tariffe rimaste invariate sia nel corso della vecchia amministrazione e sia nel corso dell’attuale.

Ci chiediamo come mai lo stesso sindaco, l’assessore Dell’Omo, il Presidente del Consiglio comunale ed i consiglieri di opposizione nell’amministrazione Liguori, hanno confermato e votato, per tre anni consecutivi, le stesse tariffe nei confronti delle quali, all’epoca, avevano votato contro (Delibera di consiglio comunale nr. 26 del 31.07.2014; delibera 25 del 31.07.2014). Chiamasi incoerenza. Loro che criticavano tanto la vecchia amministrazione, ora, invece, cercano in tutti i modi di copiare la stessa.

Ricordiamo i tanti manifesti che l’attuale maggioranza, all’epoca opposizione, affiggeva tra le strade del paese, con l’intento di scagliarsi contro la vecchia amministrazione. Stiamo parlando della fazione politica che accusava l’allora maggioranza per l’aumento delle tasse e per il mancato cambiamento del paese.

Come si suol dire, la musica resta la stessa. Volete sapere “Cesa” da cosa è ripartita con Guida? Dall’aumento delle loro indennità di carica (circa 300 mila in 5 anni) e dei costi della politica che andranno ad intaccare le tasche dei cittadini. Da Cesa che riparte a Cesa senza speranza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico