Aversa

Aversa, De Cristofaro incontra il Prefetto: sul tavolo igiene urbana e movida

Aversa – Igiene urbana, movida, sicurezza e stazione unica appaltante con le sue lungaggini burocratiche. Sono stati questi i temi dell’incontro che il sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro ha avuto con il prefetto di Caserta Arturo De Felice (nella foto). Quest’ultimo ha convocato il primo cittadino normanno per chiedere lumi sulla presunta presenza sul territorio comunale (soprattutto in via dell’Archeologia, nei pressi di due istituti scolastici) di un nutrito numero di “big bag”, ossia di quelle grandi sacche bianche, colme di rifiuti, portate alla ribalta della cronaca nazionale da una nota trasmissione televisiva. Sacche che, in verità, come riportato all’indomani della rimozione, erano state rimosse una ventina di giorni fa. De Cristofaro ha colto l’occasione per sottolineare il passaggio della raccolta differenziata dal 46% al 52%. Proprio stamani, sul caso dei “sacchi bianchi” di rifiuti abbiamo incontrato il sindaco normanno che ha fatto alcune precisazioni: GUARDA IL VIDEO.

L’incontro è stato anche l’occasione per confrontarsi sulla vicenda movida e sulla sicurezza, argomenti per i quali era stato chiesto al prefetto un apposito confronto dopo che si erano registrati continui arresti per spaccio di sostanze stupefacenti con attività e consumo in pieno centro cittadino e numerosi furti ai danni delle abitazioni. “Da parte nostra – ha dichiarato il sindaco – abbiamo illustrato al prefetto quanto da noi messo in campo con le nostre forze. Ci è stato chiesto, prima di coinvolgere in maniera sistematica le altre forze dell’ordine, di mettere in campo un ulteriore impegno della polizia municipale”.

Dal prefetto è venuta anche la sollecitazione ad effettuare controlli amministrativi sulla legittimità e regolarità delle licenze di commercio dei locali della movida. A questo proposito, De Cristofaro ha evidenziato che l’amministrazione comunale ha aperto con gli imprenditori che hanno i propri locali nelle strade topiche della movida, via Seggio in particolare, un tavolo di confronto proprio per cercare di trovare un punto di equilibrio tra e diverse esigenze degli attori della vicenda, soprattutto per i residenti che, alla fine, sono quelli maggiormente danneggiati da questo fenomeno.

In chiusura di incontro, il sindaco normanno ha richiamato l’attenzione dei presenti si tempi più che lunghi della stazione unica appaltante per l’espletamento delle gare di appalti che spesso riguardano servizi importanti come, ad esempio, la mensa scolastica che ha fatto registrare un lungo iter. Nello specifico, il sindaco ha evidenziato i ritardi sull’affidamento del servizio di conferimento dell’umido; gara resasi necessaria dopo che l’amministrazione ha deciso, nell’autunno scorso, di non servirsi della famigerata Ecotransider di Gricignano, nota come la “fabbrica della puzza”, oggi chiusa dopo una battaglia a carte bollate e a manifestazioni di protesta. Dai rappresentanti dell’organo territoriale di governo è venuto il suggerimento di inserire, per conoscenza, nei solleciti che il comune di Aversa andrà ad effettuare, anche la prefettura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico