Orta di Atella

Orta di Atella, successo per la “Pulcinellamente Winter Edition 2017”

Orta di Atella – Ricco carnet di appuntamenti culturali quello messo in campo dall’amministrazione guidata dal sindaco di Orta di Atella, Giuseppe Mozzillo. La “Pulcinellamente Winter Edition 2017” ha visto la partecipazione di personaggi pubblici ed attori del calibro di Alessandro Preziosi, Antonio Lubrano, Roberta Sandis e Jacopo Fo.

Grazie all’impegno dell’assessore alla Cultura, professor Angelo Cervone, e del consigliere delegato ai Finanziamenti regionali, architetto Eleonora Misso, il territorio ortese ha potuto rivivere i fasti culturali di una tradizione antica.

“È la prima occasione concreta – afferma l’assessore Cervone – in cui, grazie alla collaborazione della Conferenza dei Sindaci Atellani, si è messo al centro la riscoperta delle proprie radici, rispolverando e proponendo alle nuove generazioni l’identità culturale di un intero territorio. Abbiamo tracciato il legame che passa tra l’Atellana e la commedia dell’arte, passando per artisti del calibro di Pasolini.

“Un evento – continua l’assessore – che ha saputo coniugare storia e cultura, che ha coinvolto la splendida location del Castello di Casapozzano e che si allaccerà al prossimo evento culturale del 18 marzo prossimo in cui visitatori da tutta Italia verranno ad ammirare i siti di maggiora rilevanza culturale situati sul territorio Ortese. Una kermesse interamente finanziata dalla Regione Campania, grazie alla partecipazione del Programma operativo Complementare (Poc) 2014-20 ‘Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e la Cultura’”.

“Abbiamo dimostrato – afferma il consigliere Eleonora Misso – di poter proporre eventi di qualità senza per forza incidere sulle casse comunali. Quella del Poc 2014-20 ha segnato l’inizio della partecipazione del nostro Ente alla progettualità proposta dalla Regione Campania. Una partecipazione – conclude Misso – atta a reperire fondi per l’interesse della collettività e per la crescita complessiva del territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico