Esteri

Parigi, soldato spara a uomo armato al Louvre: gridava ‘Allah Akhbar’

Un militare ha aperto il fuoco a Parigi venerdì mattina nei pressi del museo del Louvre dove un uomo armato di machete avrebbe tentato di aggredirlo. In seguito a quello che il ministero degli Interni definisce “un grave evento di pubblica sicurezza”, il quartiere del Louvre è stato completamente transennato, il museo resta chiuso, così come il vicino Palais Royal. L’uomo prima di aggredire il soldato ed essere ferito ha gridato “Allah Akhbar”.

Il fatto sarebbe avvenuto nei pressi del Carrousel du Louvre, nel corridoio delle boutique, attorno alle 10. L’aggressore del militare è stato ferito all’addome dove è stato raggiunto da 5 colpi di mitraglietta e, come riportato dai soccorritori sarebbe in “gravi condizioni”. Il militare che, invece, ha reagito all’assalto ha riportato una “ferita leggera al cuoio capelluto”.

L’uomo che ha aggredito i militari, secondo la ricostruzione di Luc Poignant, portavoce del sindacato Sgp di polizia, intervistato da Bfm-Tv, ha provato ad entrare nel corridoio delle boutique del Carrousel du Louvre con una valigia. Fermato dalla sicurezza ha insistito per entrare, un militare si è avvicinato e l’uomo ha tentato di aggredirlo con un coltello. L’uomo comunque non aveva con sè esplosivi: è quanto riportato dalla polizia che ha ispezionato i due zaine che l’uomo portava.

Le autorità riferiscono che è stata fermata una seconda persona che si trovava nei pressi del Louvre, dove è avvenuta l’aggressione, “con atteggiamento sospetto”. “Non diffondere false informazioni. Seguire le istruzioni di sicurezza diffuse tramite gli account ufficiali”, scrive su Twitter il ministero dell’Interno francese.

Il premier francese Bernard Cazeneuve, che al momento dell’attacco era in visita in provincia, ha detto che quello avvenuto al Louvre è “apparentemente” un “attacco terroristico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico