Parete

Parete e le bombe del racket, Pellegrino: “Impegno del Prefetto per contrastare criminalità”

Parete – «Come amministratori non possiamo non essere soddisfatti dell’esito di questa riunione». Luigi Pellegrino, sindaco di Parete, è soddisfatto per l’esito della seduta e, dopo essersi confrontato con il capogruppo della sua maggioranza Emiliano Pagano, che lo ha rappresentato, commenta: «Dopo quanto avvenuto negli ultimi giorni in paese la cosa migliore che poteva capitare era l’assicurazione da parte del prefetto del massimo impegno delle istituzioni per contrastare episodi così gravi. Importante anche l’affermazione del procuratore Borrelli che ha dichiarato di non avere alcuna volontà di far rinascere la criminalità organizzata in un territorio oggi bonificato grazie agli sforzi dei rappresentanti dello Stato ai vari livelli».

Il primo cittadino di Parete, dopo aver evidenziato che in paese il progetto per la videosorveglianza sta andando avanti spedito, ricorda la manifestazione organizzata per domenica, alle 10,30, per dire no al racket delle estorsioni con una seduta di consiglio comunale aperto in piazza Enrico Berlinguer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico