Cesa

Cesa, picchia il nipote per farsi restituire un prestito con tasso al 300%: arrestato

Si era fatto promettere dal nipote un tasso del 300% a fronte di un prestito in contanti di 4mila euro. Poi lo minacciava di morte e lo aggrediva per sollecitare la restituzione.

Con l’accusa di usura e tentata estorsione i carabinieri hanno tratto in arresto, a Cesa, Michele Di Domenico, 60 anni, del posto, conducendolo in carcere.

Il prestito risaliva all’estate del 2015. Circa un anno dopo, era il 20 aprile 2016, Di Domenico, secondo le risultanze investigative, oltre a minacciare il familiare lo colpiva al volto, procurandogli diverse ferite lacerocontuse, al fine di farsi restituire la somma con gli interessi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Parete, scontro tra auto in Via Amendola: due feriti. M5S interroga il sindaco su sicurezza stradale - https://t.co/SJdyYr3p4J

Gricignano, due africane tentano di "beffare" altri utenti alle Poste: scoperte, gridano al "razzismo" - https://t.co/YdOXwKsTpe

Viaggia senza biglietto e prende a pugni in faccia il capotreno: senegalese arrestato nel Casertano - https://t.co/LZ1ZQriibr

Teverola, "Festa di Sant'Antuono" tra fede e folclore - https://t.co/71qZqD8cYX

Condividi con un amico