Home

Appalti Ente Irrigazione Puglia-Lucania-Irpinia, 11 arresti per corruzione

Undici arresti di altrettanti funzionari pubblici, imprenditori e professionisti che avevano formato una “rete collusiva tendente alla spartizione collaudata di diversi bandi di gara dell’Ente irrigazione di Puglia, Lucania e Irpinia”. Sono queste le accuse avanzate dalla procura di Potenza che ha chiesto e ottenuto l’esecuzione di undici ordinanze di custodia cautelare.

Oltre agli arresti – in carcere e ai domiciliari – gli agenti della squadra mobile della questura lucana, del reparto prevenzione crimine e di altre unità, stanno eseguendo perquisizioni a Potenza, Matera, Parma e nella provincia di Barletta, Andria, Trani. I reati ipotizzati sono quelli di turbata libertà degli incanti e del procedimento di scelta del contraente, corruzione, induzione indebita e dare o promettere denaro o altre utilità, truffa aggravata, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico.

Tutti gli indagati sono alcuni funzionari pubblici, imprenditori e professionisti. Nel mirino sono finiti diversi bandi di gara predisposti dall’Eipli di Bari. Disposto anche il sequestro preventivo di conti correnti e beni mobili nei confronti di uno degli undici arrestati, con riferimento agli illeciti appalti banditi dall’Eipli di Bari. A emergere è stato anche il tentativo da parte dei componenti dell’associazione a delinquere di spingere su alcuni politici per ottenere la modifica dell’assetto istituzionale e del management dell’ente, allo scopo di avere carta bianca nelle gestione degli appalti.

Il filmato in alto documenta lo scambio di denaro che influenzava l’aggiudicazione delle gare d’appalto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico