Italia

AULA, Seduta 734 – Sì alla della delega al governo sulle discipline relative alla crisi d’impresa

Roma – AULA, Seduta 734 – Sì alla della delega al governo sulle discipline relative alla crisi d’impresa

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

La Camera ha approvato il disegno di legge: Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza (Testo risultante dallo stralcio dell’articolo 15 del disegno di legge n. 3671, deliberato dall’Assemblea il 18 maggio 2016) (C. 3671-bis-A e abb.). Il provvedimento passa ora all’esame del Senato.

Nella parte pomeridiana della seduta il Ministro dell’interno, Marco Minniti, ha svolto una informativa urgente del Governo sulle recenti notizie circa la violazione di sistemi informatici utilizzati dallo Stato, da altri enti pubblici e da cariche istituzionali. E’ seguito un dibattito al quale ha partecipato un oratore per gruppo.

Alle ore 15 ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, trasmesse in diretta televisiva, sui seguenti argomenti: iniziative urgenti in ordine ad un atto di pignoramento notificato al comune di Napoli in relazione al mancato pagamento di opere affidate dal commissariato straordinario per il terremoto dell’Irpinia (Taglialatela – FdI-AN); iniziative di competenza in ordine alla riforma organica della prescrizione e alle carenze di personale presso gli uffici giudiziari, anche alla luce dei dati evidenziati nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario presso la corte d’appello di Venezia (Businarolo – M5S); intendimenti in merito alla dichiarazione dello stato di calamità per l’emergenza registrata in Puglia a causa delle condizioni meteorologiche avverse (Matarrese – CI); iniziative volte ad escludere il comparto agricolo dall’applicazione dei contributi per il recupero dei costi dei servizi idrici previsti dalla direttiva quadro sulle acque dell’Unione europea (Schullian – M-Min.Ling.); iniziative volte a rafforzare la ricerca pubblica in campo agricolo e agroalimentare, anche in relazione al ruolo del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Oliverio – PD); iniziative volte a ridefinire i criteri della riforma delle autorità portuali, anche in considerazione dell’iter seguito nella scelta della sede dell’autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia orientale (Prestigiacomo – FI-PdL); elementi in merito al processo di dismissione della residua quota azionaria del gruppo Poste italiane di proprietà dello Stato, con particolare riguardo alle ricadute sul servizio postale universale e sui livelli occupazionali (Franco Bordo – SI-SEL); iniziative volte a garantire il servizio universale postale, con particolare riferimento al nuovo modello di gestione e recapito della corrispondenza a giorni alterni (Guidesi – LNA); elementi ed iniziative di competenza in merito agli investimenti di Enel e Terna destinati alla rete elettrica in Abruzzo, anche alla luce della recente emergenza connessa al nuovo sciame sismico e alle eccezionali precipitazioni nevose (Sottanelli – SC-ALA CLP-MAIE); iniziative a tutela dell’industria manifatturiera in relazione all’ipotesi di concessione alla Cina dello status di economia di mercato nell’ambito dell’Organizzazione mondiale del commercio (Vignali – AP-NCD-CPI).

Per il Governo sono intervenuti il Ministro dell’economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, il Ministro della giustizia Andrea Orlando, il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio e il Ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico