Home

Spinge moglie in dirupo poi si pente. Potrebbe essere lasciato libero

Ha spinto la moglie in un dirupo dopo una discussione poi ha dichiarato di essersene pentito e ora potrebbe essere lasciato libero. 

La vicenda riguarda un uomo di 71 anni che, intorno a mezzogiorno della scorsa domenica, ha spinto la moglie in una scarpata sotto il viadotto Fornello, lungo il tratto di E45 compreso tra Verghereto e Canili. I due, che in passato pare non abbiano mai vissuto episodi di violenza, avrebbero discusso a causa di una malattia che affligge la donna. 

Lei, 63 anni, è infatti affetta da una grave forma di Alzheimer.

Non è chiaro cosa sia accaduto ma il marito, probabilmente colto da un raptus d’ira, ha accostato l’auto sfruttando un piccolo allargamento della carreggiata subito dopo la fine del viadotto Fornello. Una volta sceso, ha spinto la donna, facendola rotolare per una decina di metri nella scarpata sottostante.

La 63enne ha riportato una serie di contusioni e di fratture in diverse parti del corpo ed è stata ricoverata all’ospedale Bufalini, anche se le sue condizioni non sembrano essere critiche.

Dopo il folle gesto l’uomo sarebbe rimasto in stato di choc ad osservare la moglie fino a quando non è stato notato da un passante a cui avrebbe detto di volersi gettare nel dirupo. E’ stato il passante ad allertare le forze dell’ordine. 

Il 71enne è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio dai militari dell’Arma e condotto anch’egli in ospedale. Sul posto sono giunti i sanitari del 118, i carabinieri, una pattuglia della polizia stradale di San Piero in Bagno e i vigili del fuoco.

“Mi dispiace enormemente per quello che ho fatto, non mi renderò mai più responsabile di un gesto simile”, ha dichiarato l’anziano che, data la situazione, potrebbe essere rimesso in libertà.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico