Napoli

Napoli, a Milik il premio “A Chi” per le eccellenze partenopee

Napoli – Sono il centravanti del Napoli Arkadiusz Milik, il cantante Peppino Di Capri, lo scrittore Maurizio De Giovanni e Maurizio Salvi (direttore Comunicazione di Msc Crociere) i vincitori della quarta edizione del Premio “A chi”, assegnato alle eccellenze di Napoli nei settori sport, spettacolo, cultura, impresa e comunicazione e organizzato in memoria dell’ingegnere partenopeo Emilio D’Alterio, prematuramente scomparso nel 2012.

I vincitori hanno ritirato il premio, una statuetta opera dello scultore Lello Esposito, nel corso di una serata-evento svoltasi a Napoli, a Palazzo San Teodoro, e condotta dal giornalista Enzo Agliardi.

Ospiti della serata, tra gli altri, Pino De Maio e Giovanni Cimmino, il maestro di arte presepiale Marco Ferrigno, Piero Bracci (musicista e autore di “A chi”, il brano interpretato da Fausto Leali), l’allenatore ed ex calciatore del Napoli Vincenzo Montefusco e Roberto Ciccarelli, che ha presentato una parte del suo spettacolo musicale e di cabaret “Solo i camionisti amano con trasporto”.

Al top player centravanti del Napoli Arkadiusz Milik, applauditissimo dal pubblico in sala, è stato consegnato il Premio speciale “Momenti azzurri”, un Pulcinella realizzato da Marco Ferrigno e una targa con dedica consegnati dal presidente dell’associazione, Giuseppe Montanino, dal vice presidente Dino Alinei e dal coordinatore Gigi Porcelli.

Nel corso della serata, come tradizione del Premio “A chi-Emilio D’Alterio”, è stata promossa una raccolta fondi il cui ricavato sarà destinato alla fondazione Ale Dotoli onlus, guidata da Antonio Dotoli e Lilly Bianconcini, che offre sostegno ai bambini in difficoltà e in cura all’ospedale Pausilipon. Coordinamento e organizzazione dell’evento a cura di Gigi Porcelli, con la collaborazione di Dino Alinei.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico