Giugliano

Giugliano, poliziotti favorivano i clan Mallardo e Nuvoletta: 11 arresti

Giugliano (Napoli) – 11 persone, di cui quattro appartenenti dalla Polizia di Stato, sono state arrestate con l’accusa di aver favorito, dietro regalie, i clan Mallardo e Nuvoletta di Marano per l’apertura di centri scommesse.

Si tratta di Giuseppe Cesaro, 55enne giuglianese, soprannominato “Peppe23”, e Mariano Giuliano Napolano, 42enne di Marano, entrambi finiti ai domiciliari, i quali, secondo l’accusa, avrebbero istigato gli agenti a commettere reato dietro compenso.

I poliziotti arrestati, finiti anch’essi ai domiciliari, sono Iolanda Tozzi, 52enne di Aversa, e Pasquale Amato, 54enne di Santa Maria Capa Vetere. Obbligo di dimora nel comune di residenza, invece, per altri quattro indagati: G.P. (54 anni, di Aversa); R.M. (41 anni, di Marano); G.I (40enne di Marano); e R.P. (53enne). Indagate a piede libero altre tre persone, di cui due poliziotti.

Gli agenti “infedeli” avrebbero ricevuto cellulari, soldi, fusti di pittura, la costruzione di una scala in marmo e l’installazione di una tenda da sole nell’ufficio del commissariato. L’inchiesta è partita nel 2013 ed è stata portata avanti dagli stessi colleghi. Secondo la Procura “ricevevano denaro e altre utilità per compiere atti contrari alla proprie funzioni connesse al rilascio di autorizzazioni per l’esercizio di sale di scommesse, disvelando, tra l’altro, notizie coperte dal segreto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico