Avellino

Droga dal Napoletano spacciata in Irpinia, 11 arresti

Traffico di sostanze stupefacenti. E’ l’ipotesi di reato principale contestata in un’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Avellino su richiesta della procura della Repubblica a carico di 11 persone, destinatarie di misure coercitive.

I carabinieri del comando provinciale di Avellino, insieme a un’unità del nucleo cinofili di Sarno e con un elicottero del nucleo elicotteristi di Pontecagnano, stanno eseguendo perquisizioni ad Avellino, Solofra, Serino, Aiello del Sabato e Torre Annunziata.

Nella frazione di Sant’Agata Irpina di Solofra l’arrivo continuo di acquirenti. Tutti ragazzi e che arrivavano in quella casa di notte e di sera. Secondo quanto ricostruito dalle indagini un avellinese forniva la droga di “ottima qualità”.

Le indagini sono andate avanti fino a marzo 2016. Lo spaccio era prevalenza di coca e hashish. Ad aiutare l’uomo anche sua madr e altri fattivi collaboratori. Gli acquirenti provenivano per lo più da Montoro e Solofra.

La droga veniva acquistava a Torre Annunziata e poi spacciata nei comuni irpini. Ha attirato l’attenzione degli inquirenti il linguaggio usato dagli spacciatori per riferirsi alla droga: usavano termini come “Parmigiana”, bombola, orologio” “caffè” “pensiero” “regalo”. Sono trenta i ragazzi segnalati come consumatori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico