Home

Bimbo muore in ospedale con ematomi sul corpo: indagata la madre

Si indaga per omicidio preterintenzionale e sembra che tutti i sospetti cadano sulla madre del piccolo Christian, il bimbo morto a Modena lo scorso sabato.

Il piccolo, moldavo di 4 anni era stato portato al pronto soccorso per un presunto problema gastrico ma quando è giunto in ospedale era già privo di vita. Sin da subito i medici avevano notato diversi ematomi sul corpicino del bimbo, su gambe, braccia, spalle, schiena e addome, che avevano fatto supporre fosse vittima di violenze da parte dei genitori.

La madre, Diana, 27 anni, che nega di aver picchiato il figlio è indagata. La donna era in Italia da soli 2 anni e ha raccontato che Christian aveva avuto difficoltà digestive a partire dalla giornata di venerdì, ripetutesi poi il giorno successivo fino all’improvviso aggravamento delle condizioni.

Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Luca Guerzoni sono state affidate ai militari dell’Arma. A quanto si apprende, l’iscrizione nel registro degli indagati della madre è un atto dovuto per consentire agli inquirenti di compiere più efficacemente la ricostruzione della tragedia.

“Non lo so, io gli ho dato qualche sculacciata sulle gambe ma niente che possa giustificare quei lividi. I lividi sul collo forse sono stati provocati mentre cercavo nella disperazione dei soccorsi di togliergli la maglietta. Christian era il mio amore. Non avrei mai potuto fargli del male”, ha dichiarato la donna.

Disposta l’autopsia sul corpo del bimbo, che abitava in un palazzo di via Sigonio a Modena.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Maddaloni, rischio crollo Caserma Annunziata: tribunale convalida il sequestro - https://t.co/e4raZfBUhH

San Nicola la Strada, picchia e sequestra la convivente in abitazione della Curia: arrestato - https://t.co/7BvjikRLKC

Aversa, la libreria sociale “Il Dono” si trasferisce nella Biblioteca Comunale https://t.co/AqhvUVR5P2

Mondragone, tappa di Area Sanremo Tour all’Hotel International https://t.co/9rTTssbU0Q

Condividi con un amico