Sant’Arpino

Sant’Arpino, concerto per i bambini di Aleppo e di tutto il mondo

“Donare in Musica”: un emozionante concerto dedicato a tutti i bambini del mondo ed in particolare a quelli di Aleppo, teatro di combattimenti che spesso coinvolgono proprio i minori, curato dal gruppo di “Save the Children” della provincia di Caserta, conclude la lunga la rassegna di eventi “Natale a Sant’Arpino”. La rassegna è promossa dal comune atellano in collaborazione con le associazioni, le scuole, la chiesa e i commercianti del territorio.

L’evento benefico, con protagonisti i giovani artisti dell’area atellana, futuri talenti del patrimonio musicale campano, si terrà domenica 8 gennaio 2017, a partire dalle ore 10:30, presso il Teatro Lendi di Sant’Arpino.

“Save the Children”, l’Organizzazione internazionale dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e a promuoverne i diritti, opera in oltre 120 paesi per garantire a tutti i bambini salute, protezione, educazione, sviluppo economico, sicurezza alimentare e promuoverne la partecipazione. E’ particolarmente attiva nei luoghi colpiti da conflitti o catastrofi naturali. Il folto e attivissimo Gruppo Volontari Save the Children Caserta, è impegnato in numerosi progetti promossi nelle scuole, nelle piazze, nei luoghi di lavoro, nei centri culturali della provincia di Terra di Lavoro.

“Abbiamo voluto sostenere questa iniziativa   – evidenziano il Sindaco Giuseppe Dell’Aversana e la Presidente del Consiglio Comunale, nonché delegata alla Cultura Ivana Tinto – ove la musica diviene lo sfondo ideale per lo scopo benefico della mattinata, concludendo così, all’insegna della solidarietà, la rassegna di eventi che ha accompagnato la nostra comunità durante le festività natalizie”. La risposta della collettività santarpinese – concludono – ed il riscontro delle realtà associazionistiche e delle attività commerciali al mese di programmazione natalizia partita il 7 dicembre, è stato estremamente positivo. A breve partiremo con l’organizzazione di eventi del nuovo anno”.

Le finalità del concerto, dunque, attestano il grande valore sociale e artistico della manifestazione, e del ruolo strategico che la stessa assume nella diffusione della cultura musicale e della beneficenza; nel contribuire a far emergere giovani musicisti affinché possano esprimere al meglio il proprio talento artistico e contribuire alla crescita del patrimonio musicale campano.

La direzione artistica è affidata a “Officina Sonora”, diretta da Gino Reccia, accademia musicale presente sul territorio grumese da oltre un decennio, impegnata da sempre nell’organizzazione di eventi musicali dal grande valore benefico, in attività di studio casting per concorsi canori di rilievo nazionale.

Intenso il programma della mattinata nel corso della quale saranno proiettate testimonianze concrete del prezioso lavoro svolto nel mondo da “Save the Children”. Il coro dei piccoli allievi del Circolo Didattico “G.Pascoli” di Grumo Nevano aprirà l’evento; prevista tra l’altro l’esibizione di giovani cantautori, band emergenti, solisti e cover band dell’agro atellano e di alcuni allievi di “Officina Sonora”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico