Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Mondragone, Piazza: “Notifiche Tarsu, duplice danno per la città”

Mondragone – Le “notifiche fantasma”. Ha dello sbalorditivo quanto pubblicato sull’albo pretorio da parte dell’ormai famosa società di notifiche in riguardo all’impossibilità dei messi, da essa incaricati, di notificare gli avvisi di accertamento della Tarsu dell’anno 2011.

Su 2950 documenti la società individuata da Cennami e Schiappa, altamente specializzata in materia di notifiche (così si è fatto credere), con messi alle proprie dipendenze reperiti “a Mondragone”, perché – a proprio dire – conoscitori del territorio, ne ha notificati solo 1574, cioè poco più del 50%.

“Alla faccia del bicarbonato di sodio”, avrebbe detto il principe della risata Totò. Non c’è che dire, la ditta scelta in modo diretto e senza alcuna gara per la notifica di atti in sostituzione delle Poste Italiane e del valore complessivo di centinaia di migliaia di euro, non è stata in grado di individuare quei contribuenti che presumibilmente non hanno versato quanto dovuto.

Ma la meraviglia diventa ancora più grande quando, scorrendo la lista degli “introvabili”, si rilevano persone conosciutissime in città, noti professionisti e notissimi esercizi commerciali presenti sul territorio da decenni.

Tutto questo produrrà un duplice danno, il primo ai contribuenti che hanno pagato il giusto e che vedono limitarsi i propri diritti per difendersi e il secondo al Comune di Mondragone, il quale incasserà le somme solo fra qualche anno ma con la zavorra – però – di doverle inserire nei bilanci futuri, mentre per sopperire ai mancati introiti sarà costretto a ricorrere, ancora una volta ed ancora di più, alle anticipazioni di cassa.

Questo è l’ennesimo episodio di Cennami e Schiappa della saga “Per il bene della città”, i quali stanno portando al fallimento la città!

Il consigliere comunale Giuseppe Piazza 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico