Aversa

Aversa, giostrine disabili: lo scontro continua sui social

Aversa – Giostrine per diversamente abili, la polemica continua sui social. Protagonisti l’assessore ai Lavori pubblici, Michele Ronza, e i consiglieri di opposizione Giovanni Innocenti di “Aversa Più” e Alfonso Golia del Pd che, in diretta facebook, aveva puntato il dito contro, a suo dire, l’incapacità dell’amministrazione di richiedere nella maniera corretta l’inserimento nel bando che avrebbe concesso i fondi per l’acquisto delle giostrine.

Un’opportunità perduta due volte, prima per aver trasmesso in lievissimo ritardo la richiesta attraverso una Pec, poi, alla riapertura dei termini, per non avere allegato alla richiesta un documento necessario. Motivazioni confutate sia dal sindaco che dall’assessore replicando su facebook. Una replica, quella dell’assessore, che sembra essere andata troppo sul personale. “Purtroppo – scrive Ronza – devo registrare che molti della minoranza non sono intellettualmente onesti. Ora ne sono convinto più che mai. Mi spiace constatarlo ma non ci sono più attenuanti, fare l’opposizione non significa speculare su cose che non ci appartengono. Chiedilo al tuo amico Innocenti perché siamo fuori, forse lui saprà darti la risposta”.

“Essendo stato chiamato in causa – replica Giovanni Innocenti – non posso esimermi dal rispondere. Ad onor del vero devo segnalare che fin dall’annuncio a mezzo organi di informazione dell’ assessore regionale alle politiche sociali, in riferimento al bando per l’acquisto di giostrine per minori con disabilità, ho cercato di interfacciarmi con l’amministrazione nello specifico con l’assessore Ronza, per segnalare e porre in evidenza questa opportunità, credo che in questi casi sia importante cercare di dare un contributo indipendentemente dai gruppi consiliari e schieramenti di appartenenza, poiché è la città a beneficiarne e devo riconoscere che l’ingegner Ronza ha dimostrato ed evidenziato di pensarla alla stessa maniera fin da subito”.

“Le notizie avute inizialmente – continua l’esponente di Aversa Più – erano quelle relative ad una esclusione dal bando per aver inviato la domanda circa 3 minuti dopo l’ultimo beneficiario, quella di Aversa sembra sia arrivata alle 8.05 l’ultima in graduatoria utile 08.02. Adesso dopo esser scorsa la graduatoria per stanziamento di altri fondi Aversa è stata esclusa non più per un ordine cronologico ma, sembra, sia per mancanza del documento”. “Adesso – aggiunge – al di là della circostanza della necessità o meno del documento, questo lo si vedrà a seconda dell’esito che avrà il bando, non so quali ulteriori chiarimenti potrei dare in merito a questa vicenda”. “Anzi – conclude Innocenti – proporrei, e lo dico pubblicamente visto l’importo comunque non elevatissimo, e quindi ampiamente fattibile, in caso di esito non positivo del bando di fare una variazione di bilancio e reperire i fondi necessari per l’acquisto delle giostrine dai gettoni dei consiglieri e dagli stipendi dell’esecutivo, sperando che il consiglio voti all’unanimità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico