Caserta Prov.

Aversa, i vigili urbani celebrano San Sebastiano e tracciano il bilancio delle multe

Poco meno di ottomila multe nel 2016. Una cifra enorme quella relative alle contravvenzioni che gli agenti della polizia municipale di Aversa, coordinati dal comandante Stefano Guarino, hanno inflitto ad automobilisti e centauri indisciplinati.

I dati sono stati resi noti dal consigliere comunale delegato al settore Michele Galluccio che ha dichiarato: «Nonostante gli agenti siano poco più di una cinquantina divisi in due turni e con incombenze che vanno dalla notifica di atti giudiziari ai controlli nel campo dell’edilizia, abbiamo registrato, solo relativamente al codice della strada, una media di oltre 20 sanzioni al giorno».

Di questa montagna di contravvenzioni oltre la metà, poco meno più di cinquemila, sono relative ai diversi tipi di divieto di sosta, compresa la sosta su marciapiedi, in ztl, su passaggi pedonali, in prossimità di curve e doppia fila.

Non mancano anche multe ai danni di parcheggiatori abusivi, poco meno di una decina. Un settore dove sono in molti ad auspicare un inversione di tendenza.

A risaltare le poco meno di 150 contravvenzioni a carico di veicoli sprovvisti di assicurazione, a testimoniare un fenomeno dilagante. A sorprendere in positivo le «poche» contravvenzioni per il non utilizzo del casco da parte di conducenti e passeggeri di moto e ciclomotori, intorno alla trentina. Perplessità anche per le circa venti sanzioni elevate nei confronti di automobilisti che utilizzavano il telefono cellulare mentre erano alla guida.

I numeri sono stati resi noti nel corso delle celebrazioni per la festa di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani, alla presenza, oltre che del sindaco Enrico De Cristofaro, del comandante Guarino e del consigliere Galluccio, del vescovo della diocesi di Aversa Angelo Spinillo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico