Caserta Prov.

Provincia Caserta, niente stipendio ai dipendenti: Zagaria dice ‘No’ a scelte “illusionistiche”

Caserta – La mancata possibilità di erogare il pagamento degli stipendi ai dipendenti provinciali per il mese di gennaio e di far fronte alle spese minime di funzionamento dell’Ente sta facendo non poco discutere tutti i cittadini della provincia di Caserta e gli addetti ai lavori. Sulla vicenda è intervenuta il consigliere provinciale Raffaella Zagaria, capogruppo del Partito Democratico nel parlamentino di Corso Trieste.

“E’ una questione che ha dell’inverosimile – dichiara la consigliera – e che avevamo cercato di scongiurare attraverso le varie sollecitazioni dei mesi passati nei riguardi degli amministratori di maggioranza volte all’approvazione degli ultimi esercizi finanziari il momento storico ci impone una soluzione veloce ed efficace per ristabilire la normalità per l’Ente di Corso Trieste, soluzione che però non può essere quella enunciata negli ultimi giorni dal presidente facente funzioni Silvio Lavornia (una proposta di autorizzazione, tramite decreto, alla gestione provvisoria per l’esercizio 2017 da approvare in Consiglio provinciale che riguarderebbe le spese per il pagamento degli stipendi, le spese per ammortamento rate mutui I semestre 2017 e spese obbligatorie ed improrogabili I semestre 2017, per un ammontare di circa 20 milioni di euro) in quanto la stessa è sprovvista delle basi di legittimità che un tale atto dovrebbe avere e peraltro di non competenza del Consiglio stesso che si potrebbe esprimere solo dopo l’attività svolta dall’Assemblea dei Sindaci; aggiungo, a manforte, che lo stesso è un atto che non si riscontra all’interno delle casistiche di legislazione nazionale ed oggetto di richiesta di delucidazioni da parte della stessa Provincia alla Magistratura contabile che ha dichiarato inammissibile il relativo quesito; sono questi i motivi per i quali non abbiamo potuto dare il nostro via libera in conferenza”.

“La contingenza del momento, la sua delicatezza e la propria drammaticità – sottolinea Zagaria – non consentono ulteriori artifizi contabili che esporrebbero l’Ente ad ulteriori danni erariali che non ci potremmo permettere e che non consentiremo in nessun modo per il bene dei cittadini della provincia di Caserta. Il Partito Democratico, non avallerà in nessun modo le scelte ‘illusionistiche’ scaturite dai viaggi romani del presidente Lavornia e dai propri accompagnatori; chiederò compattezza al commissario provinciale, senatore Mirabelli, chiedendo in caso contrario l’applicazione dei consequenziali provvedimenti disciplinari.

“Allo stesso tempo avendo a cuore le sorti dei dipendenti e di tutti i cittadini della provincia di Caserta che non potrebbero sopportare ulteriori ritardi, abbiamo tracciato la via da seguire, da percorrere nel più breve tempo possibile. Sono scelte non rinviabili – conclude Raffaella Zagaria – non consentiremo di scaricare le responsabilità su chi verrà visto che le elezioni sono alle porte. Il centrodestra assuma su di sé il peso della responsabilità, soprattutto nel disastro della gestione amministrativa fin qui dimostrato e rappresentato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico