Aversa

Movida ad Aversa, Galluccio: “Chiederemo al Prefetto di assicurare presenza forze dell’ordine”

“Come amministrazione comunale ci rivolgeremo al prefetto di Caserta Arturo De Felice per assicurare la presenza in strada anche delle altre forze dell’ordine nelle strade topiche della movida aversana nelle notti dei fine settimana”. Ad affermarlo il consigliere comunale delegato alla polizia municipale Michele Galluccio che nella notte tra sabato e domenica, insieme al sindaco Enrico De Cristofaro, il comandante dei vigili urbani Stefano Guarino e alcuni agenti sono scesi in strada per verificare di persona il rispetto delle diverse ordinanze che regolano la movida cittadina dalla diffusione della musica dai locali al rispetto da parte dei titolari di questi ultimi dell’orario di chiusura.

“Ogni fine settimana, di sera, nella nostra città – afferma ancora Galluccio – sbarcano oltre cinquemila persone provenienti sia dai comuni dell’Agro Aversano che da quelli dell’hinterland settentrionale di Napoli. Credo basti questo per dimostrare che il problema non può ricadere solo su Aversa e sulla sua polizia municipale. E’ necessario, per mantenere l’ordine pubblico che siano presenti polizia, carabinieri e finanzieri, anche in maniera coordinata”.

Da parte sua, il sindaco De Cristofaro ribadisce l’intenzione di applicare il progetto della mega Ztl (l’altra sera vi è stata una sorta di prova generale con l’ampliamento per via Giolitti, via Garibaldi e un ulteriore tratto di via Roma) e in settimana, a tale scopo, avrà un nuovo incontro con i titolari degli esercizi commerciali di via Seggio e dintorni.

Il blitz di amministratori e vigili urbani in uno spazio di pochissime ore ha dato frutti positivi anche sul piano della repressione con l’elevazione di nove verbali per diffusione sonora oltre la mezzanotte a carico di altrettanti titolari di esercizi tra via Seggio e dintorni e cinquanta sanzioni per sosta irregolare (marciapiede, fuori dagli spazi e così via) in zona Piazza don Diana, Piazza Principe Amedeo e via Roma. Il tutto per un importo complessivo di circa cinquemila euro, oltre ad altre sanzioni pe diverse contravvenzioni al codice della strada e il sequestro di merce contraffatta in via Roma.

Sempre in tema di attività amministrativa, Sarà una delibera di giunta, in giornata, a dare al dirigente del settore l’indirizzo politico di concedere una proroga allo stazionamento del luna park della discordia all’interno del parco Pozzi. Stiamo parlando delle giostre che la famiglia Cioffi ha installato nel parco Pozzi nell’ambito delle iniziative di Natale ad Aversa.

Installazione, a termine sino ad oggi, che non tutta l’amministrazione in carica ha condiviso, tenuto conto che, secondo molti, per decoro, non doveva proprio essere concessa. I titolari hanno chiesto una proroga sino a fine aprile, ma, solo grazie ad una mediazione politica tra favorevoli e contrari all’interno della stessa maggioranza, si è convenuto che potrà rimanere sino al 28 febbraio, ma il comandante Guarino ha preteso una formale delibera di giunta per concedere il permesso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico