Napoli

Napoli, turismo a Capodimonte: patto tra istituzioni

Napoli – Nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo è stato firmato l’accordo di collaborazione tra Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo, Municipalità III, Museo e Bosco di Capodimonte, Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Catacombe di San Gennaro, Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

L’assessore Daniele ha esposto i contenuti dell’accordo che prevede la costituzione di un laboratorio per il turismo sostenibile sul territorio della Municipalità III ed in particolare sul territorio che da Via Foria sale fino a Capodimonte (Vergini – Sanità – Capodimonte).

La conferenza stampa è stata la giusta occasione per illustrare anche i nuovi accordi con l’azienda Citysightseeing e Anm per il trasporto nei siti turistici coinvolti.

Sono intervenuti Sylvain Bellenger Direttore del Museo di Capodimonte, Massimo Della Valle Direttore dell’Osservatorio Astronomico, Paolo Giulierini Direttore del Museo Archeologico, Giovanni Maraviglia della Cooperativa La Paranza per le Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso, il Presidente della Municipalità III Ivo Poggiani, Antonietta Sannino Amministratore delegato dell’azienda Citysightseeing.

Le principali finalità del laboratorio sono: sviluppare riflessioni e realizzare conseguenti azioni unitarie per migliorare la sostenibilità, la competitività e l’accoglienza del turismo a Capodimonte e lungo le sue pendici da Via Foria alla Reggia; affrontare le problematiche dei Trasporti, Igiene Urbana, Sicurezza, Manutenzione Ordinaria sperimentando nuove soluzioni; favorire e sviluppare pratiche di coinvolgimento e coordinamento degli stakeholders territoriali, coinvolgendo anche le categorie, i comitati, le associazioni di imprese e i cittadini in un’ottica sempre maggiore di partecipazione.

Già precedentemente l’amministrazione comunale si era impegnata a valorizzare con l’Unità Organizzativa “Promozione e valorizzazione del Turismo Sostenibile, dei percorsi pedonali e delle aree paesaggistiche cittadine” il territorio di Capodimonte collaborando con la Municipalità III e i principali attrattori del territorio.

L’amministrazione comunale intende rafforzare ancora di più le azioni programmatiche per gestire in modo sostenibile lo sviluppo del turismo mediante la diffusione della conoscenza e la valorizzazione della città di Napoli, del suo patrimonio artistico-culturale e delle sue eccellenze.

L’area di interesse è la Collina di Capodimonte che è molto di più dell’area museale in senso stretto, comprende infatti anche il parco e si estende lungo tutte le pendici della collina inglobando la valle dei Vergini e della Sanità, il Museo Archeologico Nazionale, l’Albergo dei Poveri, l’Orto Botanico, le Catacombe di San Gennaro, l’Osservatorio Astronomico, oltre a borghi di grande interesse paesaggistico (Moiariello, Paradisiello, Ponti Rossi), fulcro di una vasta e potenziale destinazione turistica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico