Napoli

Napoli, la destra crea il “Polo Sovranista” contro de Magistris

Napoli – Un “Gruppo di opposizione attiva” al Consiglio comunale di Napoli con il compito, fuori dall’Istituzione comunale, di fare “un’opposizione militante contro il Sindaco De Magistris e la sua giunta e contro gli atti di mala-amministrazione e mala-politica che si verificano al Comune”.

Questo l’identikit del nuovo Polo di opposizione alla giunta de Magistris che oggi ha annunciato la sua strategia attraverso le voci dei coordinatori di tre movimenti ascrivibili alla cosiddetta “destra sociale”. Si tratta del coordinatore regionale, Salvatore Ronghi, e di quello cittadino, Carlo Farucci (Azione Nazionale); di Gianluca Cantalamessa (Noi con Salvini); di Enzo Rivellini (Napoli Capitale). Componenti del “Gruppo di opposizione” saranno, per Azione Nazionale, Carlo Di Dato e Imma Guariniello; per Noi con Salvini, Simona Savignoli e Gennaro Sanseverino; per Napoli Capitale Mario Mele, Rosario De Fazio. Il gruppo di opposizione sarà coordinato da Gianluca Cantalamessa.

“L’attuale opposizione al sindaco e alla maggioranza comunale è molto debole e scoordinata – sottolinea il Coordinatore cittadino di azione Nazionale, Carlo Farucci – che aggiunge: “il nostro gruppo servirà a fare luce sulle attività della giunta e del consiglio comunale e a mettere in evidenza le tante deficienze politiche di un’amministrazione totalmente incapace nel far fronte alle problematiche della città”.

“Insieme con l’opposizione, la nostra sarà un’azione di proposta costruttiva e non a caso teniamo questa conferenza stampa davanti al Real Albergo dei Poveri” – ha detto il componente del coordinamento cittadino di An Carlo Di Dato – “perché del nostro programma per la città fanno parte azioni incisive che dichiarano ‘guerra’ alle povertà, vecchie e nuove”.

“Il sindaco De Magistris ha affossato Napoli in una spirale di incapacità amministrativa e di demagogia – ha sottolineato Cantalamessa -, di fronte a ciò l’opposizione non è sufficientemente incisiva e non emerge con chiarezza. Il gruppo di opposizione attiva sarà protagonista della vera opposizione tra la gente”.

“Il gruppo di opposizione attiva al Comune rilancia una politica con la gente e tra la gente che, oggi più che mai, è lontana dalla politica dei Palazzi e chiede proposte politiche più vicine alle esigenze popolari, a cominciare dalle politiche attive per il lavoro e contro la povertà”, ha sottolineato Ronghi.

“Continua la nostra azione contro il ‘sistema’ e per porre in essere una politica dalla parte dei cittadini che, sulla spinta della vittoria del no al referendum costituzionale, dia risposte concrete alle problematiche della nostra città e per lo sviluppo di Napoli”, ha concluso Rivellini.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico