Napoli

“Father and Son”, il videogame prodotto dal Museo Archeologico di Napoli

Napoli – E’ l’Archeologico Nazionale di Napoli il primo museo al mondo a lanciare un videogame che amplia, soprattutto alle giovani generazioni, la fruizione delle splendide collezioni vistabili nella storica struttura partenopea.

Battezzato “Father and Son” e realizzato in lingua italiana e lingua inglese, il videogioco sarà rilasciato gratuitamente e senza contenuti pubblicitari a marzo 2017 su Apple Store e Google Play. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann) avrà un ruolo cruciale nella storia del gioco, con le sue celebri opere e l’architettura dei suoi luoghi, divenendo fulcro di piccole e grandi storie attraverso il tempo.

L’ambientazione sarà, naturalmente, quella della città di Napoli. Si pensi che per realizzare il videogioco sono state disegnate a mano ben tre chilometri di strade partenopee lungo le quali si potranno incontrare 10 personaggi le cui avventure saranno accompagnate da musiche originali.

I contenuti del videogioco sono stati ideati di concerto con il direttore del Mann, Paolo Giulierini, e con il professor Ludovico Solima, dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, che ha contribuito alla redazione del “Piano Strategico 2016-2019” del Museo, nel quale era stata già indicata l’esigenza di arrivare a nuovi pubblici attraverso la tecnologia e la rete, in una prospettiva di audience engagement, ovvero di coinvolgimento attivo del visitatore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico