Home

Tunisino pronto a colpire l’Italia: espulso

Era pronto per colpire un tunisino che è stato rintracciato ed espulso dall’Italia.

Si tratta di Bendhiab Nasreddin, 23enne tunisino, residente a Edolo, in provincia di Brescia. Secondo le informazioni diffuse dal Viminale, pare che il giovane fosse pronto a partecipare a nuovi attentati come quelli che hanno colpito Francia e Belgio.

L’uomo, hanno riferito fonti investigative, era in contatto tramite Facebook, Whatsapp e altri social network con diversi terroristi. In particolare avrebbe avuto contatti con un marocchino di Milano. Nasreddin era da tempo sotto osservazione dalle forze dell’ordine. 

“Le indagini di polizia – ha riferito il ministero dell’Interno – hanno documentato che lo straniero era collegato a un foreign fighter marocchino, già domiciliato nel milanese, con il quale era in contatto tramite social network. Rientrato in Italia il 15 agosto scorso, dopo un prolungato periodo in Tunisia, Nasreddin aveva manifestato chiari indicatori di radicalizzazione”.

“Le attività investigative – si legge nella nota del Viminale – operate anche con la collaborazione internazionale e dei servizi di intelligence  hanno evidenziato che a metà novembre 2016 aveva ricevuto indicazioni, da persona a lui nota, di compiere attentati in Italia simili a quelli compiuti in Francia e in Belgio, per ritorsione contro le operazioni dell’Italia in Libia”.

Il tunisino, giovedì mattina, è stato messo su un volo decollato da Roma Fiumicino e diretto a Tunisi, e allontanato dal territorio italiano. 

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico