Napoli

Napoli, Laura Boldrini visita le Vele di Scampia

Napoli – Continua il viaggio di Laura Boldrini nelle periferie delle grandi città italiane. Oggi a Napoli visiterà Scampia e i Quartieri Spagnoli. A un anno dalla sua prima visita, la presidente della Camera torna a Scampia per verificare con i cittadini e le loro associazioni gli avanzamenti nell’azione di recupero e rilancio dell’area napoletana.

Insieme al sindaco De Magistris, Boldrini ha visitato in mattinata una famiglia alloggiata alla Vela Gialla. Poi è andata da una delle famiglie che si sono recentemente trasferite nelle nuove abitazioni di Scampia. Alle 11.30, nella sede del Comitato Vele presso la Vela Gialla, incontro con gli abitanti delle Vele e i loro rappresentanti.

Proprio da Scampia, il 30 dicembre del 2015, era partito il viaggio della presidente della Camera nelle periferie italiane. Dopo Napoli, è stata la volta dello Zen a Palermo, di Corviale a Roma, di Quarto Oggiaro a Milano.

“Vedo più politica qui! Cos’è la politica se non ambizione a migliorare le proprie condizioni? Non è la gente ad essersi allontanata dalla politica, è la politica che si è allontanata dalla gente”, ha detto Boldrini entrando nel comitato. Ripercorrendo gli impegni e le azioni assunti da allora, la presidente della Camera ha sottolineato: “Voi avete compreso che la protesta è giusta ma poi deve farsi proposta”. Ricorda, Boldrini, che da un anno a oggi “alcune cose si sono sbloccate” che ci sono stati interventi concreti come quelli che hanno portato, ad esempio, un altro nuova casa per Elisa. La donna è in sala e ricorda a sua volta alla presidente “la casa è in diritto”. “La democrazia è forte – incalza Boldrini – se ognuno fa la propria parte”.

La giornata napoletana della presidente Boldrini è stata completata da altre due iniziative. Alle 16.30, nell’Università Federico II (Aula Pessina, Corso Umberto 40), convegno ‘Cultura del rispetto e violenza di genere. Nel web e nel mondo reale’. Alle 19, in via Portacarrese a Montecalvario, visita al centro e i progetti di riqualificazione urbana promossi da Foqus, la Fondazione Quartieri Spagnoli.

Forte della visita della presidente Boldrini a Scampia, il sindaco de Magistris ribadisce i tempi stretti del cronoprogramma per l’abbattimento delle Vele e la successiva consegna di alloggi più dignitosi ai legittimi assegnatari. Un cronoprogramma che vede avviare l’abbattimento prima dell’estate.

“La presenza della presidente della Camera è importante perché ci deve garantire la tempistica – dice il sindaco al termine dell’incontro tra Boldrini e il Comitato delle Vele, negli edifici gialli – con l’abbattimento delle vele nella prima parte del 2017. “Il completamento degli alloggi è in via di definizione – aggiunge – e oggi viene pubblicato un ulteriore bando per altri cinquanta alloggi”.

“Noi abbiamo rispettato il cronoprogramma lavorando bene con gli abitanti delle vele. Ora c’è bisogno che il patto per Napoli voli, che il governo appena insediato rispetti gli impegni e che il presidente della Camera, che ha dimostrato sensibilità, stia vicino alla città di Napoli”.

Il sindaco ricorda poi che il progetto “è inserito nel bando delle periferie che è stato considerato tra i migliori d’Italia” che vede impegnate risorse del Comune di Napoli, della Città metropolitana e del governo”. “Bisogna andare spediti – sottolinea – l’obiettivo è la cantierizzazione a inizio primavera e l’inizio dell’abbattimento prima dell’estate. Questo è il crono programma che consegniamo alla Boldrini oggi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico