Esteri

Attentato Berlino, caccia ad un tunisino: entrò in Europa dall’Italia nel 2012

Berlino – È caccia all’uomo in tutta Europa dopo l’attentato perpetrato ai mercatini di Natale della Breitscheidplatz, costato la vita a 12 persone, ed effettuato con la stessa metodologia dell’attentato di Nizza dello scorso 14 luglio.

Dopo il rilascio del pachistano, ora gli inquirenti tedeschi sarebbero sulle tracce di un giovane ventunenne tunisino. I suoi dati sarebbero stati ritrovati proprio all’interno dell’abitacolo del tir che si è abbattuto sui mercatini di Natale nel quartiere di Charlottenburg.

La polizia federale tedesca precisa che per il momento il tunisino è un sospettato. Da quanto si evince dai dati ricavati dagli investigatori, il giovane tunisino sarebbe arrivato nel 2015 nella città di Friburgo e in questi mesi si sarebbe spostato continuamente tra Berlino e la regione della Renania Settentrionale-Westfalia, dove proprio in queste ore si starebbe eseguendo un’importante operazione di polizia.

L’uomo in questione avrebbe avuto anche legami con l’Italia in passato, sarebbe infatti proprio passato dal nostro Paese nel 2012 da cui sarebbe poi partito per raggiungere la Germania.

Alcuni media tedeschi tengono a precisare, anche se tali notizie non state verificate, che l’uomo avrebbe avuto contatti con estremisti islamici e possiederebbe all’incirca otto identità diverse e che quasi sicuramente al momento sarebbe ferito.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico