Home

Pedopornografia: 5 arresti e 30 denunce in tutta Italia

Roma – Cinque persone sono state arrestate dalla polizia postale di Firenza e 30 denunciate per pedopornografia e possesso di filmati che ritraggono minori.

L’inchiesta è partita dalla denuncia, nel 2015, di un cittadino livornese che, scaricando musica tramite un programma di file sharing si era ritrovato sul computer un video pedopornografico. L’inchiesta, partita circa 6 mesi fa, coordinata dalla procura fiorentina, ha portato all’arresto di 5 persone in flagranza di reato in varie città italiane: Arezzo, Roma, Ferrara, Brescia e Venezia.

Trenta le persone denunciate, 44 le perquisizioni effettuate dalla polizia postale, che, come ha spiegato il questore di Firenze Alberto Intini “grazie alla legislazione vigente ha potuto, utilizzando falsi profili, portare avanti l’inchiesta anche sotto copertura”.

Le persone coinvolte sono di tutti i ceti sociali, tra i 30 e 50 anni in maggioranza, solo quattro sono pensionati.

Le perquisizioni sono state effettuate in Toscana, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Puglia e Sicilia. Gli inquirenti hanno informato che sono oltre 10mila i video pedopornografici scaricati dai 44 soggetti italiani, e altri 120 europei, statunitensi e dell’America Latina, ritraenti soggetti minori anche sotto i 10 anni. 

La collaborazione degli investigatori del Compartimento Polposta di Firenze, coordinati dal C.N.C.P.O. del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha permesso di scovare una vera e propria rete internazionale di scambio di materiali pedopornografico.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico