Napoli

Napoli-Dinamo Kiev, scontri davanti San Paolo: taxi in fiamme

Tensione a Napoli fuori dallo stadio San Paolo prima della partita di Champions League. Bombe carta e lancio di petardi da parte dei tifosi, cariche dei carabinieri e della polizia con lancio di lacrimogeni sono andati in scena prima del fischio di inizio Napoli-Dinamo Kiev.

L’episodio più grave si è verificato intorno alle 19.50 quando in Via Giulio Cesare un taxi, una Fiat Punto, è stato colpito da un razzo e ha preso fuoco in piazzale Tecchio. Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, un tifoso avrebbe lanciato un razzo all’interno dell’auto mentre era ferma al semaforo. Autista e passeggero hanno fatto in tempo a salvarsi, mentre il taxi è stata avvolta dalla fiamme.

Poco prima le forze dell’ordine, in tenuta antisommossa, avevano fatto partire alcune cariche all’esterno della curva A dello Stadio mentre i tifosi lanciavano di tutto: bottigliette, pietre e sedie. Grazie ai gas lacrimogeni le forze dell’ordine sono riuscite a far disperdere la folla. Si sono inoltre verificati tafferugli tra le due tifoserie.

A ridosso dello stadio stava per consumarsi un’aggressione a un gruppo di supporter ucraini, andata a vuoto per la presenza della polizia. Una quindicina di ucraini che arrivavano alla spicciolata nella struttura sportiva sono stati intercettati e scortati da agenti, e all’altezza di piazzale Tecchio, individuati da un gruppo di ultrà napoletani che hanno tentato di entrare in contatto con loro. La polizia ha disperso gli aggressori con una manovra di alleggerimento. Tafferugli, ma nessuno scontro fisico tra gruppi di tifosi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico