Home

Energie rinnovabili, mazzette alla Regione Sicilia: sospeso dirigente

Palermo – Un dirigente regionale denunciato e un consulente arrestato per il reato di corruzione in concorso. I carabinieri del Nucleo investigativo hanno dato esecuzione a una misura cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Palermo, nei confronti di Salvatore Rando, in servizio all’assessorato regionale all’Energia e adesso sospeso dall’esercizio del pubblico ufficio, e di Vincenzo Salvatore Sucato, professionista di una società leader in Europa nel campo delle rinnovabili adesso posto agli arresti domiciliari. Quest’ultimo avrebbe pagato al dirigente, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, una tangente da 7 mila euro per il rilascio di un decreto di autorizzazione in sanatoria.

A coordinare le indagini il procuratore aggiunto Bernardo Petralia e il sostituto procuratore Claudia Ferrari. La “mazzetta” che il consulente avrebbe pagato al dirigente sarebbe servita per ottenere un provvedimento con il quale sanare la mancanza di autorizzazione a collegare alla linea elettrica nazionale un impianto fotovoltaico dell’azienda in questione, nel comune di Ragusa, senza la quale la Gse spa non avrebbe potuto erogare gli incentivi previsti dalla legge per la produzione di energia prodotta da fonti rinnovabili. Con lo stesso procedimento è stato inoltre indagato l’amministratore delegato che è stato considerato il “mandante” di Sucato.

A seguito delle perquisizioni eseguite presso l’assessorato regionale all’Energia siciliano è stata rinvenuta, nella sede di Roma della società e nelle abitazioni degli indagati, tutta la documentazione relativa al caso. In particolare, all’interno dell’azienda è stata reperita la bozza del decreto inviata da Rando affinché venisse modificata secondo quanto richiesto dai vertici della società.

“Nei confronti della società produttrice di energia rinnovabile – spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri – verrà invece attivato il procedimento che prevede la valutazione dell’applicazione della misura interdittiva cautelare della esclusione per un anno da ogni tipo di finanziamento, agevolazione e contributo pubblico in relazione agli impianti fotovoltaici situati nel territorio della Regione Siciliana”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Il teatro come risposta al razzismo: i ragazzi del Liceo 'Massimo' di Roma in scena a Maiano di Sessa Aurunca - https://t.co/B6pk2ZbEXD

A Capri arrivano 100 scacchisti per il torneo internazionale intitolato a Lenin - https://t.co/R2LTiCIYy5

Strage di San Marco in Lamis: arrestato uno dei killer - https://t.co/uKHKewnXeh

Roma, ritrovati dipinti del '600 rubati ai Parioli - https://t.co/9bD7hw89N4

Condividi con un amico